Cerca

il 28 marzo

Ad Ostuni la giornata
delle «Ferrovie non dimenticate»

Un modo per trascorrere in modo diverso la pasquetta, all’aria aperta, a contatto con la natura e per apprezzare le opere antiche e i “monumenti della natura” degli ulivi secolari della piana ostunese

antica ferrovia

OSTUNI - Si rinnova l’appuntamento con la «Giornata Nazionale delle Ferrovie non Dimenticate» e a Ostuni l’appuntamento è per pasquetta, lunedì 28 marzo, ore 10 presso l’Albergabici del Parco per un tour «lungo la Via Traiana dal Domen di Montalbano ad Egnazia».
Dopo 8 edizioni, gli organizzatori hanno cambiato slogan scrivendo: «Non dimenticate» e dedicando un mese intero alla mobilità dolce su sedimi dismessi e al lancio del turismo storico-ferroviario.
Il percorso ostunese è diviso tra chi vorrà percorrerlo in bici e chi a piedi partendo sempre dall’Albergabici, ex Casa Cantoniera Anas (a Montalbano e sulla Ostuni-Fasano).

In bicicletta si raggiungerà la Via Traiana, antica strada romana, lungo la piana degli ulivi secolari e si andrà all’antico insediamento rupestre di Lama d’Antico e all’area archeologica di Egnazia dove si avrà modo di apprezzare un percorso storico recentemente allestito con pannelli letterari realizzati grazie alla collaborazione tra l’associazione Italia Nostra - sezione «Messapia», il parco delle Dune Costiere e il museo archeologico di Egnazia (si potranno leggere le citazioni letterarie di famosi viaggiatori del passato che hanno attraversato questi luoghi lungo la via Traiana).
Pranzo al sacco in area attrezzata mentre la cicloescursione si concluderà alle ore 17 circa dopo aver percorso una lunghezza di circa 30 km su stade asfaltate, prevalentemente pianeggiante e senza particolari difficoltà (Si consiglia un abbigliamento comodo e sportivo).

Per chi vorrà, invece, affrontare il percorso a piedi (partendo dall’Albergabici) si camminerà lungo le strade verso il mare, tra gli ulivi attraverseremo pascoli, campi di grano, piccoli canyon sino al mare.
Poi, percorrendo le dune fossili, ci si recherà a fiume Morelli, piccola zona retrodunale importante per gli uccelli acquatici migratori e per l’uomo che da secoli la utilizza per la pesca al cefalo e all’anguilla. Dopo aver consumato il pranzo al sacco, si passeggerà lungo la costa per addentrarsi sino al dolmen di Montalbano lungo l’antica Via Traiana.
L’escursione si concluderà alle ore 17.30 circa lungo un itinerario di circa 12 km attraverso strade brecciate, sentieri, lungo la spiaggia e alcuni tratti di strade asfaltate.
Si tratta di un percorso di bassa difficoltà, ma gli organizzatori consigliano in ogni caso di indossare abbigliamento comodo e scarpe da trekking (e di portare con se una fotocamera).
Un modo per trascorrere in modo diverso la pasquetta, all’aria aperta, a contatto con la natura e per apprezzare le opere antiche e i “monumenti della natura” degli ulivi secolari della piana ostunese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400