Cerca

Sabato 18 Novembre 2017 | 11:06

Calcio

Lega Pro, Matera
batte un colpo
Martina ko

Nell'anticipo serale netta la superiorità dei lucani. A decidere è un gol di Infantino

Lega Pro, Matera  batte un colpo  Martina ko

di Nanni Veglia

MATERA - Tre punti per continuare a sognare i playoff per il Matera. Basta un gol del bomber Infantino per piegare un rinunciatario Martina Franca, che in XXI Settembre allentato dalla pioggia fa davvero poco per impensierire l’undici dello squalificato Padalino (sostituito in panchina da Aprile). Sono i padroni di casa a dettare i ritmi, creando una gran mole di gioco e occasioni da rete e rischiando pochissimo nell’arco dei novanta minuti di gioco.

Il Matera deve rinunciare agli squalificati Rolando e Di Lorenzo, Franceschini deve invece fare a meno di Baclet e Ciotola. La squadra di casa parte subito all’attacco e già dopo un minuto un destro di Armellino dalla distanza scalda le mani a Viotti. La replica del Martina è in una velleitaria conclusione al 6’ di Schetter che termina alle stelle; ma è sempre il Matera a fare la partita, mantenendosi costantemente nella metà campo ospite. Carretta non trova la porta al 18’, con una conclusione che termina alta, ma il gol arriva due minuti dopo; sugli sviluppi di calcio d’angolo, Ingrosso svetta più in alto di tutti e colpisce di testa, Viotti è goffo nella respinta e Infantino ne può approfittare scaricando a rete. Franceschini, intanto, perde per infortunio il suo giocatore di maggiore talento Schetter, che sostituisce con Diakite. I biancazzurri hanno l’occasione per raddoppiare al 31’, con Armellino che fugge da solo e lascia partire un destro che costringe Viotti al grande intervento in corner. L’opportunità per i pugliesi arriva da calcio d’angolo; la difesa biancazzurra si dimentica di D’Orsi, che però con il sinistro cicca la palla, mandandola fuori bersaglio. Per il resto, è sempre Matera. Al 40’ contropiede di Carretta, che si accentra e batte a rete, Viotti respinge ancora e sulla ribattuta Infantino mette di un soffio a lato con un bel diagonale. Il tempo si chiude con una conclusione di Armellino che termina di poco alta sulla traversa.

Non cambia il copione nella ripresa; già dopo trenta secondi Infantino si vede deviare in calcio d’angolo da un difensore un sinistro a botta sicura sul cross dalla destra di Carretta. Quindi è Armellino a non trovare la porta con un gran tiro dalla distanza. Il Matera insiste e all’8’ la punizione di Tomi indirizzata sotto l’incrocio dei pali alla sinistra di Viotti è sventata dal portiere con un bel colpo di reni. La gara perde via via tono e intensità, e il terreno di gioco rallentato dalla pioggia non favorisce lo spettacolo. L’undici di Franceschini comincia a prendere campo, ma non si rende granchè pericoloso per un inoperoso Bifulco.

È ancora la squadra di casa a creare le migliori occasioni, con Carretta che al 26’ costringe nuovamente Viotti alla deviazione in angolo. Nel finale, il valzer di sostituzioni non cambia nulla, i padroni di casa controllano e corrono solo un brivido in pieno recupero, quando Taurino calcia a lato da favorevole posizione, sfiorando un incredibile pareggio. Alla fine è festa per i biancazzurri, che possono riprendere a credere nei playoff.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione