Cerca

lecce

Prove d'estate
tra Pasqua e pasquetta
in città e al mare

Gran pienone nei bar, nelle trattorie e nei ristoranti; ma anche in spiaggia in molto si sono portati la colazione al sacco per imbandire un rilassante pic nic

Lecce, piazza sant'Oronzo

LECCE - Prove di Pasquetta, la domenica delle Palme, in città e al mare. La giornata decisamente mite, ieri, ha fatto affollare sia il centro cittadino sia le località di mare.
Anche se le previsioni per il prossimo fine settimana sono peggiori rispetto al week end che rimane alle spalle, lungo la costa è già tutto pronto. Per la stragrande maggioranza degli stabilimenti balneari, sia lungo l’Adriatico sia lungo lo Jonio, infatti, quella di domenica prossima segnerà, sostanzialmente, l’apertura della stagione estiva.
Già ieri, a san Cataldo, per esempio, il lungomare è stato un via vai di famiglie, coppie, comitive che hanno approfittato del sole caldo e della giornata senza vento per una lunga passeggiata, per prendere un aperitivo e per pranzare davanti al mare. Gran pienone nei bar, nelle trattorie e nei ristoranti; ma anche in spiaggia in molto si sono portati la colazione al sacco per imbandire un rilassante pic nic.

In acqua, una suggestiva sfilata di vele: gli appassionati (adulti e bambini) non hanno rinunciato ad un’escursione.
Unico neo, ieri, per chi ha raggiunto San Cataldo da Lecce, l’interruzione stradale dai lavori per l’allacciamento alla rete fognaria, che ha prodotto un chilometro buono di coda sia in entrata sia in uscita dalla marina. Ma i lavori procedono celermente, e dovrebbero essere completati nel giro di poche settimane, prima che la strada provinciale 364 cominci ad essere trafficata.
Dopo l’apertura dei lidi, domenica di Pasqua, nel mese di aprile altri appuntamenti dovrebbero segnare la ripresa della ripopolazione della marina. Il 25 dovrebbe essere inaugurato il «nuovo» Molo Adriano. E si continua a lavorare alla sistemazione dell’ex lido dell’Esercito per ospitare un centinaio di posti auto. La spiaggia, invece, tornerà alla fruizione pubblica (grazie anche alle cure di Federbalneari che provvederà alla pulizia ed alla sicurezza).

Affollata pure la città, si diceva, in particolare il centro, dove si svolgevano iniziative di richiamo di diversa natura.
In vista di Pasqua e Pasquetta, però, è da segnalare l’assenza di attività straordinarie e mirate per turisti e visitatori, quali, per esempio, l’apertura delle chiese in orari diversi da quelli dedicati al culto. Non è cominciato, infatti, il programma degli «Open day» - del quale è responsabile la Regione Puglia - per il quale si dovrà attendere la fine del mese di giugno.
L’estate, comunque, dal punto di vista turistico, promette bene. Ci sono già molte prenotazioni sia nelle strutture ricettive della città sia in quelle delle località di mare. Proprio per questo, è un peccato che non vengano assicurati i servizi necessari.
Anche sul versante dei trasporti, infatti, continuano a rimanere falle e carenze (vedi Salentoinbus), mentre ancora si attende l’entrata in vigore dell’orario del Frecciarossa Lecce-Milano. [e.t.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400