Cerca

Sabato 26 Maggio 2018 | 06:28

cerignola

Arrestati 5 rapinatori
a Matera
picchiarono gioielliere

Durante le indagini delle squadre mobili delle questure di Matera e Foggia e della Polizia stradale di Bari sarebbero stati raccolti elementi anche per altre rapine avvenute in Puglia nei mesi scorsi

polizia

MATERA - Cinque persone, tutte di Cerignola (Foggia), sono state arrestate dalla Polizia stamani, all’alba, a Cerignola (Foggia), con l’accusa di essere responsabili dell’aggressione ad un gioielliere di Matera - avvenuta nel novembre scorso - allo scopo di rapinare il suo negozio, cosa che non avvenne per la reazione del commerciante.
I cinque (due portati in carcere, tre agli arresti domiciliari) sono accusa di rapina pluriaggravata, detenzione e porto illegale di armi e lesioni personali. Durante le indagini delle squadre mobili delle questure di Matera e Foggia e della Polizia stradale di Bari sarebbero stati raccolti elementi anche per altre rapine avvenute in Puglia nei mesi scorsi.

Il taglio o la crescita di barba e baffi erano uno dei modi che i cinque uomini di Cerignola (Foggia), arrestati stamani dalla Polizia per un tentativo di rapina fatto a Matera nel novembre 2015, avevano per cercare di evitare le indagini degli investigatori dopo ogni «colpo» messo a segno in Puglia.
E’ uno dei particolari emerso stamani, a Matera, nell’incontro con i giornalisti durante il quale gli investigatori della squadra mobile e della Polizia stradale materana e pugliese hanno spiegato aspetti delle indagini che hanno portato all’arresto dei cinque uomini, di età compresa fra 54 e 41 anni.

La rapina contro il gioielliere di Matera fu tentata la mattina del 10 novembre scorso: ma il commerciante reagì nonostante le percosse e i colpi ricevuti con il calcio di una pistola e i cinque - per la prima volta «in trasferta» in Basilicata - si allontanarono. Attraverso riscontri e controlli anche da parte della Polizia stradale, gli investigatori hanno stabilito che tutti e cinque erano a Matera quella mattina: si tratta di pregiudicati molto noti, responsabili di altre rapine, anche in autostrada, in particolare ad alcune stazioni di servizio situate in Puglia. Gli arresti (due in carcere, tre ai domiciliari) sono stati disposti dal gip di Matera, Angelo Onorati, su richiesta del pm, Anna Franca Ventricelli. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Calenda Emiliano

Ilva, Emiliano soddisfatto: sconfitto
ministro Calenda e governo uscente

 
Due punti penalizzazione al BariTre mesi squalifica a Giancaspro

Due punti penalizzazione al Bari
Tre mesi squalifica a Giancaspro

 
Decreto del ministro: locali a Modugno per supplire al Palagiustizia di Bari

Palagiustizia di Bari: locali a Modugno, e tre tensostrutture nel cortile

 
il sindaco di Lucera Antonio Tutolo

Sindaco di Lucera indagato per l'ex Tribunale non in sicurezza

 
latte

«Idrocarburi pesanti presenti nel latte»

 
Lo scontro treno tir a Cisternino avvenne alle ore 13.30 del 24 settembre 2012

Scontro treno tir tra Ostuni Fasano: medaglia al ferroviere

 
Penalista di Cerignola aggredito e rapinato in casa

Penalista di Cerignola aggredito e rapinato in casa

 
tavolo di lavoro prefettura di Latiano

Il Canale Reale ad una svolta, Comuni pronti ad investire

 

MEDIAGALLERY

Foggia, rapinatori assaltano farmacia: sequestrati i dipendenti

Foggia, rapinatori assaltano farmacia: sequestrati i dipendenti

 
Melfi-Potenza, tragico scontro tra auto e un camion: un morto

Melfi-Potenza, tragico scontro tra auto e un camion: un morto

 
Blitz a Taranto contro gang di narco rapinatori: «Te lo vuoi fare il dottore?»

Blitz a Taranto, le intercettazioni: «Te lo vuoi fare il dottore?»

 
Rapinatori cantanti incastratida un video su You Tube

Rapinatori cantanti incastrati
da un video su You Tube

 
Emergenza cinghiali a Bari22 catturati e trasferiti in riserva

Emergenza cinghiali a Bari
22 catturati e trasferiti in riserva

 
Restart, così i piatti del futuro di Ladisa  a Bari

Restart, così i piatti del futuro di Ladisa a Bari

 
In due madre e figlio tentarono di uccidere un medico a Foggia: il mandante era il fratello della vittima

In due madre e figlio tentarono di uccidere un medico a Foggia: il mandante era il fratello della vittima

 
Cinque spacciatori fermati a Bari, agivano vicino l'Ateneo

Cinque spacciatori fermati a Bari, agivano vicino l'Ateneo

 

LAGAZZETTA.TV

Notiziari TV
Ansatg delle ore 21

Ansatg delle ore 21

 
Italia TV
Code per vedere spoglie Giovanni XXIII in Duomo Bergamo

Code per vedere spoglie Giovanni XXIII in Duomo Bergamo

 
Mondo TV
Allarme obesita', nel 2045 uno su 4 sovrappeso nel mondo

Allarme obesita', nel 2045 uno su 4 sovrappeso nel mondo

 
Meteo TV
Previsioni meteo del weekend

Previsioni meteo del weekend

 
Spettacolo TV
Ricordando Carrie Fisher

Ricordando Carrie Fisher

 
Sport TV
Il Giro d'Italia riparte dalla Reggia di Venaria

Il Giro d'Italia riparte dalla Reggia di Venaria

 
Calcio TV
Il Bologna esonera Donadoni, pronto Pippo Inzaghi

Il Bologna esonera Donadoni, pronto Pippo Inzaghi

 
Economia TV
L'idroscalo di Milano si rifa' il look, stop ad alghe e cura del verde

L'idroscalo di Milano si rifa' il look, stop ad alghe e cura del verde