Cerca

Brindisi

Donna autista
molestata su bus
L'azienda denuncia

In difesa della donna, - riferisce il presidente dell’azienda, Rosario Almiento - ma anche come gesto simbolico a sostegno delle 11 autiste donne

autobus stp

BRINDISI - Le ha rivolto delle avance, poi si è denudato sul pullman in corsa guidato da una donna, la vittima delle molestie che ha prontamente denunciato quanto stava accadendo all’azienda e alla polizia. I fatti si sono verificati a Brindisi, questa mattina. La giovane autista di un pullman dell’Stp ha sporto denuncia. Ma non è sola: al suo fianco c'è la partecipata per cui lavora, insieme ad altre 11 donne. E il presidente, l’avvocato Rosario Almiento che ha garantito che «qualsiasi atto di violenza, di abuso nei confronti delle nostre dipendenti e di chiunque lavori per la società, colpisce direttamente la Stp. E ci vedrà in prima linea, al fianco di chi lo subisce».

La conducente aveva preso servizio alle 5.30 e doveva fare la tratta che collega a Brindisi alla frazione di Tuturano. Nella primissima fascia oraria del turno non c'era nessuno tra i passeggeri. Solo un uomo che ha tentato prima un approccio verbale, per poi toccarsi i genitali e calarsi i pantaloni. Lei, giovanissima, non si è fatta prendere dal panico. Ha chiamato con il suo cellulare il centralino della Stp da cui è partita immediatamente la segnalazione ai poliziotti che sono intervenuti subito dopo.
E si è così potuta archiviare la brutta storia come una disavventura senz'altro scioccante ma gestita con grande freddezza. In mattinata poi è stata sporta la denuncia in questura dalla stessa vittima, che naturalmente deve querelare in prima persona, ma anche dalla società, con il direttore Maurizio Falcone.

«Ci sono ormai da anni protocolli che consentono all’Stp - ha spiegato il presidente Almiento - di operare in stretto contatto con le forze dell’ordine per prevenire ogni forma di illegalità. Ma anche i rischi per gli operatori, sia di sesso maschile che femminile. Si sono verificati in passato atti di vandalismo, aggressioni, atteggiamenti poco consoni che hanno determinato la società a correre ai ripari. Se si opera nel rispetto delle regole, è più facile contrastare poi ogni possibile abuso».
Non vi sono state conseguenze per l’autista, fortunatamente, se non un grande spavento che nonostante il buio pesto e l'assoluto deserto intorno, è passato in fretta. (di Roberta Grassi, ANSA) 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400