Cerca

taranto

Morì cadendo
da elicottero
Sette indagati

L'accusa è cooperazione in omicidio colposo nell’ambito dell'incidente mortale accaduto ad Alessandro Schettini

Alessandro Schettini

Alessandro Schettini

TARANTO - Ci sono sette indagati - tra ufficiali e sottufficiali della Marina militare - per cooperazione in omicidio colposo nell’ambito dell’inchiesta condotta dal pm della procura di Taranto Ida Perrone per la morte di Alessandro Schettini, il sottocapo della Marina di 32 anni, originario di Ostuni (Brindisi), morto durante un’esercitazione in volo martedì scorso nella zona dell’ex aeroporto militare tra Manduria (Taranto) e Oria (Brindisi).
Schettini, in forza al Quarto Gruppo Elicotteri di Grottaglie, durante una attività di addestramento con l'elicottero Sh90 che prevedeva l’impiego del verricello, è precipitato da un’altezza di 30 metri.

Sono indagati quattro membri dell’equipaggio e tre militari che effettuarono l’ultima ispezione sul verricello. Questo pomeriggio il medico legale Biagio Solarino del Policlinico di Bari ha effettuato l'autopsia. I funerali di Alessandro Schettini si svolgeranno domani alle 15 nella Cattedrale di Ostuni. La camera ardente sarà aperta alle 11.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400