Lunedì 16 Luglio 2018 | 11:05

a foggia

L'ambulatorio dei poveri
Inaugurato il «Sosan»

Il centro, il primo autorizzato in una struttura pubblica in Puglia, è intitolato a Madre Teresa di Calcutta e si trova a piano terra sul retro dell’ospedale di viale Ofanto

ambulatorio dei poveri

di MASSIMO LEVANTACI

FOGGIA - Arrivano anche a Foggia i volontari della sanità pubblica, medici al servizio dei poveri che svolgono una funzione sociale particolarmente avvertita in questi tempi difficili. Il centro di solidarietà Sosan (acronimo di Solidarietà sanitaria Onlus) è stato inaugurato ieri nell’ospedale Colonnello D’Avanzo: quattro locali adibiti ad ambulatorio dove un tempo c’era la Reumatologia, in cui opereranno medici organizzati dalla onlus dei Lions e che faranno visite specialistiche. Si tratta di una rete di servizi di volontariato a livello nazionale, presente già in numerose regioni, attiva anche in Puglia all’ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti e in una struttura religiosa di Bari. Il centro foggiano, il primo autorizzato in una struttura pubblica in Puglia, è intitolato a Madre Teresa di Calcutta e si trova a piano terra sul retro dell’ospedale di viale Ofanto, lato destro rispetto all’ingresso principale. Apertura effettiva del servizio e orari sono ancora tutti da concordare con il personale che aderirà all’iniziativa. «La struttura si avvale già di un gruppo di medici, me compreso – dice Giuseppe D’Alessandro,medico ai Riuniti e ispiratore del Sosan in Capitanata – che ha dato la propria disponibilità ed è pronto a mettersi in gioco. Ora si tratta di stabilire un calendario di aperture settimanali, fissare gli orari e stipulare le assicurazioni per i medici volontari. Confido che nel giro di un mese ce la faremo a fare tutto e cominciare con le prime visite».

Servizio che non si sostituirà a quello già erogato dall’Azienda ospedaliera, ma che andrà a integrare tutti quei bisogni cui oggi il policlinico fa fatica a star dietro come l’eliminazione delle liste d’attesa: «I pazienti che si rivolgeranno al Sosan hanno già l’esenzione delle spese con il Servizio sanitario nazionale – spiega Laura Moffa, direttore sanitario dell’Azienda ospedaliera – dunque in ospedale vengono loro erogate le stesse prestazioni che avranno nel centro. La struttura pubblica però ha i suoi tempi, il centro potrebbe avere uno schema di prenotazione più snello almeno all’inizio di questa esperienza».
Del Sosan potranno usufruire anche i cittadini migranti privi di esenzione, che della moltitudine di degenti sono forse la categoria più a rischio (anche epidemiologico). Il presidente del Sosan nazionale, Salvatore Trigona, ha citato a mo’ di esempio i servizi della onlus a Siracusa e Termoli («la visita non finisce al primo incontro, migranti e italiani hanno un codice per andare avanti») per dare un’idea di come potrebbe funzionare anche la struttura foggiana. Molto dipenderà dalla rete di volontariato che si riuscirà a stendere intorno al centro e alla capacità di coinvolgere i privati che potrebbero finanziare l’attività del centro e il suo sviluppo.

Quanto ai migranti «c’è l’intenzione - dice D’Alessandro - di aprire anche a loro i servizi, ma non subito. Dovremo entrare prima a regime». Il contatto con i Servizi sociali «sarà costante», assicura l’assessore Erminia Roberto. Il Comune ha firmato con i Lions un protocollo d’intesa, ora si tratta di gettare le basi per una collaborazione di cui a parole ieri tutti ringraziavano per il coinvolgimento. Il Lions partecipa al progetto a costo zero, con il coinvolgimento diretto di quattro club: Foggia host, Foggia Arpi, Manfredonia e Cerignola. «Non sarà una scatola vuota», assicura Enrichetta Fatigato, presidente del Foggia host: «Poniamo la prima pietra, ma il più è da fare». Oggi il centro Madre Teresa di Calcutta si compone di quattro stanze, un paio di lettini, qualche suppellettile: tutto offerto dall’Azienda ospedaliera. C’è tutto per l’assistenza ambulatoriale, ma trattandosi di visite specialistiche forse servirà qualcos’altro come ha sottolineato Trigona: «In altri centri è già successo, le apparecchiature sono state acquistate dall’interno. Se ci riusciamo è bene, altrimenti ci avremo provato».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Sanità, dg Asm Matera dal carcere ai domiciliari

Sanità, dg Asm Matera
dal carcere ai domiciliari

 
Giancaspro scrive a Decaro«Non verrò ad incontro»

Giancaspro scrive a Decaro
«Non verrò ad incontro»

 
Scontro treni in Puglia, al via udienza preliminare per 18

Scontro treni in Puglia, al via
udienza preliminare per 18

 
Sud-Est, l’ennesimo guaio sigilli nella stazione di Bari

Sud-Est, l’ennesimo guaio
sigilli nella stazione di Bari

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Ilva, incendio nel laminatoioa freddo: nessun ferito

Ilva, incendio nel laminatoio
a freddo: nessun ferito

 
Trinitapoli, punto da uno sciame d'api: 45enne morto per shock anafilattico

Trinitapoli, punto da sciame d'api: 45enne morto per shock anafilattico

 
Guasto a traghetto in Grecia, passeggeri bloccati a Brindisi

Guasto a traghetto in Grecia, passeggeri bloccati a Brindisi. «Senza autorizzazioni»

 

GDM.TV

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 
Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

 
Negramaro a Lecce, il concertoallo stadio davanti ai 30mila

Negramaro a Lecce, il concerto allo stadio davanti ai 30mila

 
Lunghe assenze dall'ospedale, sospeso direttore medico a Campi Salentina

Campi, medico assenteista lasciava l'ospedale per andare nel suo hotel Vd

 
Si assentavano dal lavoro, sospesi 9 dipendenti del comune di Lecce

Tornano i furbetti del cartellino: beccati e sospesi 9 dipendenti del comune di Lecce

 
Bagarre in aula sul dl Palagiustizia tutti contro Bonafede: parte il coro «onestà»

Bagarre in aula sul dl Palagiustizia, parte il coro «onestà»

 

PHOTONEWS