Cerca

mobilitazione

Da Lecce terra bruciata
contro il bullismo

All’indirizzo di «MaBasta», il movimento partorito dagli studenti del primo anno del Galilei-Costa, sono giunte trecento richieste d’aiuto in quindici giorni

vittime bullismo

LECCE - Lotta al bullismo, si mobilita tutto il mondo della scuola. Non solo la manifestazione organizzata, per lunedì prossimo, dai genitori dei ragazzi che frequentano la scuola media dell’undicenne minacciato e picchiato perchè africano. Il caso - accaduto dopo altri analoghi, nelle settimane scorse - ha sollecitato anche la convocazione, in seduta straordinaria, della Consulta provinciale degli studenti, per martedì 8 marzo, nell’ambito della quale sarà valutata l’organizzazione di iniziative contro il bullismo in tutte le scuole leccesi.
Un fenomeno che sembra mostrare aspetti preoccupanti non solo nel Salento ma in tutt’Italia, se è vero - com’è vero - che all’indirizzo di «MaBasta», il movimento partorito dagli studenti del primo anno del Galilei-Costa, sono giunte trecento richieste d’aiuto in quindici giorni.

Intanto, ieri, si è tenuto un incontro nell’Ufficio scolastico provinciale, promosso dal dirigente, Vincenzo Nicolì, al quale hanno partecipato (oltre allo stesso dirigente), Marcella Rizzo, dirigente dell’istituto comprensivo «Galateo-Frigole», e la madre del ragazzo vittima di bullismo. Il dottor Nicolì e la professoressa Rizzo hanno espresso apprezzamento per le iniziative dei genitori, che, in seguito all’accaduto, stanno esprimendo momenti di partecipazione attiva e di vicinanza alla Scuola - in generale e nello specifico - «più che mai impegnata nelle azioni di prevenzione del bullismo».

Tutti, riconoscendo l’impegno che l’istituto Galateo ha sempre profuso nella prevenzione e nel contrasto di ogni forma di prevaricazione e di violenza, hanno anche convenuto sulla necessità di rinforzare quel patto di stretta collaborazione tra la scuola e i genitori, «che costituisce l’unico modo per educare le nuove generazioni ai valori sociali e di cittadinanza», hanno rimarcato.
Per questo, a conclusione dell’incontro, è emersa la volontà di proseguire nell’impegno di questi giorni. Per prima cosa, per martedì 8 marzo prossimo, è stata convocata in seduta straordinaria la Consulta provinciale degli Studenti per discutere di eventuali iniziative che rendano sempre più efficace la lotta al bullismo in tutte le scuole leccesi.
Intanto, all’appuntamento di lunedì, alle 13.45 all’ex Foro Boario, saranno presenti gli studenti di «MaBasta», almeno con il logo del Movimento, oltre al docente Daniele Manni e sicuramente ad insegnanti di altri istituti. [e.t.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400