Cerca

Andrano

Pitbull lanciato in un pozzo
salvato in extremis

Complessa l'operazione portata avanti dai Vigili del fuoco. Dopo le prime cure del caso, l’animale è stato ricoverato in un canile

cane salvato da un pozzo

Il cane salvato

ANDRANO - Un pitbull di due anni recuperato da una profonda cisterna. Un’operazione di salvataggio complessa quella messa in opera nel pomeriggio di ieri da una squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Tricase intervenuta in località «Trunchi», al confine con l’agro tricasino.
A dare l’allarme una coppia di pensionati del posto che, impegnati nel loro fondo agricolo, hanno sentito dei lamenti provenienti da una campagna vicina. Avvicinatasi alla bocca della cisterna, hanno notato sul fondo di essa la presenza dell’animale spaurito e denutrito.

Arrivati nell’uliveto, i caschi rossi hanno svuotato il serbatoio sotterraneo, nel quale c’erano una cinquantina di centimetri di acqua, quelli stessi che hanno salvato da morte certa il pitbull attutendone la caduta. I pompieri hanno quindi atteso l’arrivo del Servizio veterinario della Asl: una volta sedato con una puntura di calmanti, il cane, privo di microchip e molto probabilmente gettato nella cisterna da mani criminali, è stato riportato in superficie. Dopo le prime cure del caso, l’animale è stato ricoverato in un canile. Sul posto sono intervenuti anche il comandante della Polizia municipale, Stefano Cosi e i volontari delle Guardie Ecozoofile guidate dal comandante Gianni Musarò.[g.m.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400