Cerca

florovivaismo

Sfida a Leverano
gli artisti dei fiori
danno spettacolo

“Vivaifiori” da oggi a domenica per la valorizzazione della qualità dei prodotti florovivaistici italiani

fiori

di GIOVANNI GRECO

LEVERANO - Tre giorni con i fiori in primo piano. Terra dei fiori per eccellenza, da oggi e fino a domenica Leverano si proietta sulla scena nazionale con un campionato che vede sfidarsi artisti floricoli provenienti da ogni regione d’Italia, ma anche studiosi e personalità del mondo dell’economia, dirigenti ministeriali che si confronteranno per approfondire i contenuti del marchio “Vivaifiori” coniato nel settembre scorso dal ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali per promuovere il florovivaismo italiano, anche sui mercati internazionali. Obiettivi principali del progetto previsto all’interno del Piano nazionale del settore promosso da Mipaaf con Ismea, sono infatti la valorizzazione della qualità dei prodotti florovivaistici italiani (fiori recisi, piante in vaso e piante arboree ornamentali) e una maggiore riconoscibilità delle nostre produzioni. L’evento è organizzato dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Zecca e da Massimiliano D’Angela, assessore alle Attività produttive.

Ad aprire la kermesse sarà un convegno moderato dal giornalista esperto Roberto De Petro, dal titolo “Opportunità e sviluppo del florovivaismo” previsto oggi (18 febbraio) alle 17.30 nella sala consiliare del Comune. Al benvenuto del sindaco Zecca seguiranno i saluti di Silvia Romagnoli (vice presidente Eafa); Michael Sòrensson (presidente Florcert Europa); Rosario Centonze (presidente dell’ordine degli agronomi di Lecce); Roberto Martina (presidente del collegio provinciale dei periti agrari). Interverranno: Pietro Gasparri, dirigente del ministero delle Politiche agricole; Paola Lauricella, responsabile settore fiori Ismea; Catello Cafiero, presidente dell’associazione “Vivaifiori”; Giuseppe Brillante direttore di Coldiretti Lecce; Emilio Lo Russo, presidente fioristi di Puglia e Basilicata. Le conclusioni sono affidate all’assessore D’Angela.

Il 19 e il 20 appuntamento nel centro storico con il Campionato nazionale di arte floreale intitolato a Mauro Margiotti, abruzzese di Bugnara, presidente della scuola nazionale florovivaisti, scomparso a 54 anni nel novembre scorso. Domani, dalle 11 alle 15, i fioristi disputeranno la prima gara “Scultura d’arredo”; dalle 16.30 alle 18 una seconda manche con la creazione di bouquet da sposa. Dalle 19, esibizioni e intrattenimento. Altra prova sabato 20: dalle 9 alle 15 gli artisti si sfideranno su “Fashion dress”, abito floreale vegetale; alle 16 esposizione dei lavori e alle 20 spettacolo con sfilata di abiti vegetali, abiti e bouquet da sposa. Infine, premiazione e musica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400