Cerca

carapelle

Segregata e frustata scappa
arrestati marito e suoceri

donna seviziata

CARAPELLE (FOGGIA) - Dovranno rispondere di lesioni personali, sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia i tre cittadini macedoni arrestati dai carabinieri del Comando provinciale di Foggia che hanno eseguito un provvedimento di custodia cautelare emesso dal gip di Foggia su richiesta della locale Procura a carico di Tereza Arif di 40 anni, Dzubrijel Isenovski di 37 (suoceri della vittima) e Demir Isenovski di 20, marito della donna.

Lo scorso 23 gennaio i militari avevano soccorso la donna che chiedeva aiuto perché era stata vittima di maltrattamenti e violenze da parte del marito e dei parenti dello stesso. La donna, in quella circostanza aveva mostrato ai militari le ferite riportate alla schiena dopo essere stata frustata con cavi elettrici e l’antenna di un televisore. La vittima, dopo essere stata soccorsa da personale del 118, ha raccontato che da diverso tempo subiva violenze e vessazioni da parte del marito e dei suoceri, che le impedivano anche di comunicare con i suoi familiari e le toglievano i soldi che la stessa percepiva svolgendo l’attività di bracciante agricola. In diverse occasioni il marito l’aveva colpita alle mani e alla testa con una bottiglia e l’aveva chiusa in casa senza possibilità di allontanarsi nè di comunicare con persone all’esterno. Approfittando di un momento di distrazione era riuscita a fuggire, trovando riparo in un bar dove i carabinieri l’hanno soccorsa.

Gli indagati, a seguito della fuga della donna, l’avevano cercata, provando a contattarla telefonicamente e denunciandone la scomparsa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400