Cerca

Tennis

San Pietroburgo
Vinci guerriera
va in semifinale

La tarantina numero 16 del tennis mondiale si è qualificatabattendo per 7-6 (3), 4-6, 7-6 (4) l’ungherese Babos. Si giocherà l'accesso in finale contro la serba Ivanovic

BARI - Roberta Vinci, numero 16 del tennis mondiale, si è qualificata per le semifinali a San Pietroburgo, dove è la seconda testa di serie, battendo per 7-6 (3), 4-6, 7-6 (4), in un match da brivido, l’ungherese Timea Babos (51) e aggiudicandosi la quarta delle loro cinque sfide.

«All’inizio ero tesa e nervosa, ma sono rimasta concentrata e ho vinto un gran match», ha detto la tarantina, che compirà 33 anni il 18 febbraio, dopo aver raggiunto per la terza volta in carriera le semifinali di un torneo Wta Premier. Per lei, oggi, la serba Ana Ivanovic (20), quarta testa di serie.

È stata, per Roberta, una battaglia di 2h33’ contro un’ avversaria di 22 anni potente e aggressiva, che ha nel servizio la sua arma migliore (con prime palle intorno ai 200 km/h).

Dopo aver perso al tie break il primo set e vinto nettamente il secondo, nella terza frazione la Babos è salita 5-3 ma, andata a servire per il match, ha subito la reazione d’orgoglio dell’ azzurra, che è arrivata al tie break e, sotto 4-2, se l’è infine aggiudicato con cinque punti di fila (quello decisivo su una risposta lunga dell’avversaria).

La Vinci è l’unica italiana in lizza nel St. Petersburg Ladies Trophy - torneo Wta Premier, con un montepremi di quasi 700 mila dollari, in corso sul veloce indoor nella metropoli baltica -, che ha come prima favorita la 18enne svizzera Belinda Bencic (11).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400