Cerca

regione basilicata

Appalti e assunzione
rinviati a giudizio
politici e imprenditori

regione basilicata

POTENZA - Il gup di Potenza ha rinviato a giudizio 12 persone - tra cui politici, imprenditori, funzionari della Regione Basilicata e del Comune di Potenza - coinvolte in uno dei filoni dell’inchiesta «Vento del Sud» della Procura della Repubblica su appalti e assunzioni negli enti pubblici.
I 12 imputati - tra i quali un ex assessore e un funzionario del Comune di Potenza, due funzionari della Regione Basilicata e otto imprenditori - sono accusati, a vario titolo, di corruzione, turbativa di gara, falso in atto e favoreggiamento. Nel 2014 il gip dispose, per questo filone dell’inchiesta, quattro arresti domiciliari, un divieto di dimora e un obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.
Secondo l’accusa, gli imputati avevano messo in piedi un "sistema» per favorire alcune imprese e ottenere quindi appalti, in cambio di mazzette e di altri benefici. La prima udienza si svolgerà il prossimo 15 aprile. Le persone rinviate a giudizio sono: Vincenzo Battafarano, Luciano De Rosa, Antonio Mecca, Leonardo Mecca, Antonio Passavanti, Dionigi Pastore, Gerardo Priore, Giovanni Sileo, Nazzareno Summa, Vito Antonio Zaccagnino, Giuseppe Benito Schifone e Antonio Pasquale Golia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400