Cerca

università

Ingegneria e Medicina
insieme in Puglia
per laurea innovativa

Ingegneria biomedica

BARI - Il Politecnico di Bari ha istituito ieri il corso di laurea in Ingegneria dei sistemi medicali. Sarà attivo dal prossimo anno accademico, in collaborazione con l’Università di Bari e le imprese del settore. Per la Puglia è la prima iniziativa nel suo genere. Fondendo gli studi ingegneristici con quelli di biologia, fisiologia e anatomia, la nuova laurea triennale sarà sotto la guida di un comitato misto di docenti universitari e di rappresentanti delle aziende. Programmi didattici e linee di ricerca, infatti, saranno condivisi e sviluppati in base alle esigenze del mercato.

La Puglia è la nona regione italiana per dimensioni e fatturato nella produzione di sistemi medicali, servizi e software (fonte Assobiomedica, 2014) e rappresenta una delle realtà più promettenti a livello nazionale e internazionale. Lo confermano le esportazioni, in crescita del 9% e il tipo di operazioni effettuate dai fondi di investimento nel quinquennio 2008-2013, proprio nei settori dell’alta tecnologia e del biomedicale.

«Il corso di laurea in Ingegneria dei sistemi medicali – commenta il rettore del Politecnico, Eugenio Di Sciascio – è perfettamente in linea con l’obiettivo di rafforzare la presenza del nostro ateneo in ambiti industriali strategici e in costante crescita per il territorio regionale. Inoltre risponde pienamente – aggiunge il rettore – all’esigenza di formazione di specifiche figure professionali e di competenze spendibili nel territorio di riferimento».

L’iniziativa è stata presentata nei giorni scorsi nel Politecnico, dal rettore Di Sciascio insieme con il rettore dell’Università, Antonio Uricchio. Presenti molti imprenditori e manager del settore, ma anche professionisti della sanità pubblica, a conferma dell’interesse del territorio per il progetto. E’ intervenuto anche il presidente di Confindustria Bari e Barletta-Andria-Trani, Domenico De Bartolomeo. Il prossimo passaggio, in vista dell’avvio del nuovo corso di laurea, sarà il via libera del ministero per l’Università e la Ricerca. La sede di svolgimento del corso, tecnicamente in regime “interateneo”, sarà nel Politecnico di Bari, con seminari e stage presso l’Università e le imprese partner. Intanto, già si lavora ad un corso di laurea magistrale, per dare continuità al percorso di studi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400