Cerca

Picchiava moglie e figlio
allontanato da casa

LECCE - A seguito di indagini condotte dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Lecce, un uomo di 33 anni, resosi responsabile di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali ai danni della moglie e di uno dei suoi figli, è stato allontanato dalla abitazione di famiglia e non potrà avvicinarsi alle vittime
Picchiava moglie e figlio
allontanato da casa
LECCE - A seguito di indagini condotte dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Lecce, un uomo di 33 anni, resosi responsabile di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali ai danni della moglie e di uno dei suoi figli, è stato allontanato dalla abitazione di famiglia e non potrà avvicinarsi alle vittime. Nei suoi confronti i poliziotti hanno eseguito una misura cautelare.

L’uomo, sposato e con due figli piccoli, durante il rapporto coniugale per motivi banali ha picchiato la moglie, anche alla presenza dei figli, e l’ha minacciata di morte nel caso in cui si fosse rifatta una vita dopo la loro separazione. L'anno scorso, nel corso di una lite molto violenta, ha provocato alla donna lesioni guaribili in trenta giorni per una frattura di un dito del piede. In uno dei suoi frequenti attacchi d’ira, inoltre, ha picchiato il figlio di quattro anni.
La donna dopo un lungo periodo in cui ha rifiutato per paura della reazione del marito di presentare denuncia, a novembre scorso, dopo l’ennesimo grave episodio di violenza commesso in presenza dei bambini, si è rivolta ai poliziotti della Questura per ricevere tutela.

Il sostituto procuratore Massimiliano Carducci, sulla base degli elementi emersi, ha chiesto e ottenuto dal giudice per le indagini preliminari una misura che ha imposto all’uomo di lasciare la casa familiare e di non avvicinarsi alla moglie, ai figli e ai prossimi congiunti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400