Cerca

Stipendi d'oro, Di Paola chiede 1 mln di danni al sindaco Emiliano «5mln in 12 anni a Di Paola» Emiliano: ora restituisca i soldi Di Paola: Emiliano bugiardo

BARI – L'ex amministratore unico di Aeroporti di Puglia e candidato sindaco di Bari alle prossime amministrative con una lista civica sostenuta dai partiti di centrodestra, Domenico Di Paola, ha dato mandato ai suoi legali di citare in giudizio per danni Michele Emiliano (Pd), sindaco uscente del capoluogo pugliese. In una nota Di Paola annuncia una "richiesta di un risarcimento pari ad un milione di euro" che devolverà "in beneficenza a favore delle famiglie bisognose di Bari con figli in età scolare". La citazione in giudizio dinanzi al Tribunale di Bari da parte di Di Paola giunge al culmine di un botta e risposta su presunti compensi d’oro ricevuti dall’ex manager quando era amministratore unico degli aeroporti pugliesi
La Filt-Cgil di Adp scrive: Di Paola candidato stimato
Uil: ora siano pubblici stipendi e consulenze
Stipendi d'oro, Di Paola chiede 1 mln di danni al sindaco Emiliano «5mln in 12 anni a Di Paola» Emiliano: ora restituisca i soldi Di Paola: Emiliano bugiardo
BARI – L'ex amministratore unico di Aeroporti di Puglia e candidato sindaco di Bari alle prossime amministrative con una lista civica sostenuta dai partiti di centrodestra, Domenico Di Paola, ha dato mandato ai suoi legali di citare in giudizio per danni Michele Emiliano (Pd), sindaco uscente del capoluogo pugliese. In una nota Di Paola annuncia una "richiesta di un risarcimento pari ad un milione di euro" che devolverà "in beneficenza a favore delle famiglie bisognose di Bari con figli in età scolare".

La citazione in giudizio dinanzi al Tribunale di Bari da parte di Di Paola giunge al culmine di un botta e risposta su presunti compensi d’oro ricevuti dall’ex manager quando era amministratore unico degli aeroporti pugliesi. In particolare il sindaco Emiliano lo accusa di aver percepito compensi aggiuntivi non dovuti pari a 280mila euro annui per l’incarico di responsabile della sicurezza.

Di Paola gli ha poi risposto, carte alla mano, di aver percepito quei compensi su decisione e approvazione dell’assemblea dei soci senza nessun imbroglio. "Il dott. Michele Emiliano, – dice Di Paola nella nota - nonostante si sia resa evidente la falsità delle sue dichiarazioni, anche in ragione della circostanza che il verbale dell’assemblea del 23 aprile 2007 risulta essere stato redatto con atto notarile, persiste nel suo atteggiamento inqualificabile e comunque surrettizio finalizzato a ledere un’immagine costruita, con innegabili risultati, con il lavoro ed il sacrificio di tanti anni".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400