Lunedì 23 Luglio 2018 | 10:11

Bari, morto a 89 anni penalista
Aurelio Gironda, preferì toga a Csm

Aurelio Gironda

BARI - E’ morto Aurelio Gironda Velardi, avvocato penalista tra i più illustri del Foro di Bari, già parlamentare di Alleanza Nazionale dal 2001 al 2006. Classe 1926, nato a Taverna (Catanzaro), era cresciuto professionalmente nella scuola e nello studio di Giuseppe Papalia, sindaco e senatore del Partito socialista. La passione per la toga l’ha trasmessa al figlio Vittorio e ai nipoti Aurelio Jr e Leo.


Nella classe forense era considerato un punto di riferimento per stile, conoscenza minuziosa del diritto e suadente retorica nelle arringhe. Nel 2001 era stato candidato da Alleanza Nazionale nel collegio 20 di Bari, storico feudo di Giuseppe Tatarella: prese così il posto alla Camera del fondatore della destra di governo, al quale era legato da profonda amicizia fin dai tempi della pratica da procuratore nello studio Papalia.

Nella legislatura fu componente della giunta per le autorizzazioni e della commissione Giustizia. Candidato come componente del Csm, nel 2002 declinò ogni proposta: «Non se ne parla proprio - disse senza indugi - ho deciso che voglio morire con la toga addosso e non accetterò alcun incarico che implichi l'incompatibilità con la professione forense. Per quanto mi riguarda, il discorso è chiuso».


Grande appassionato di calcio, era tifosissimo del Bari e raramente mancava di seguire la squadra prima al Della Vittoria e poi al San Nicola: del club barese nel 1977 fu socio e amministratore su invito del benemerito presidente Angelo De Palo. Tornò poi a difendere il club nel 2012 nell’inchiesta sul calcioscommesse. I funerali sono previsti domani pomeriggio nella chiesa di San Ferdinando, nel centro di Bari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gaglip1

    12 Gennaio 2016 - 14:02

    Esprimo il mio profondo cordoglio per la scomparsa dell'avv. Aurelio Gironda, illustre penalista, che ebbi l'onore di avere come mio difensore in un processo che mi vide assolto da ogni accusa con una sentenza che, caso quasi unico, non fu appellata dalla Procura della Repubblica. La Sua difesa e la Sua arringa furono magistrali, insieme alla Sua profonda umanità. Pietro Gagliardi, Toritto

    Rispondi

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Auto si ribalta nel Baresemuore il conducente

Auto si ribalta nel Barese
muore il conducente

 
Rubava farmaci, arrestato ausiliario ospedale Brindisi

Rubava farmaci, arrestato
ausiliario ospedale Brindisi

 
Riforma 118 entro l’anno ma c’è il «nodo» addetti

Riforma 118 entro l’anno ma c’è il «nodo» addetti

 
Latiano, Villa Romatizza, quel benedell' Asl (che vale 7, 8 mln di euro)

Villa Romatizza, quel bene abbandonato
dell'Asl (che vale 7,8 mln di euro) Foto

 
Tap, Emiliano: presi in giro pugliesi che hanno votato M5s

Tap, Emiliano: presi in giro
pugliesi che hanno votato M5s

 
Grano ok, giù import dal Canada. Ma su angurie allarme speculazione

Grano ok, giù import dal Canada. Ma su angurie allarme speculazione

 
Foggia, a fuoco discarica sequestrataIl sindaco: tenere le finestre chiuse

Foggia, a fuoco discarica sequestrata. Il sindaco: tenete le finestre chiuse

 
Scandalo sanita in BasilicataPittella resta, giunta con poteri

Scandalo sanita in Basilicata
Pittella resta, giunta con poteri

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS