Cerca

Vendola: «Cocaina a fiumi
nei salotti bene della Puglia»
{6:13684"Guarda le foto"}

BARI – "In qualunque salotto buono della Puglia la cocaina gira a fiumi, così come fuori da qualunque locale della provincia si vende la coca tagliata a dieci euro". Lo ha sottolineato il governatore Puglia, Nichi Vendola, intervenendo a un forum sul rapporto tra istituzioni, imprese e criminalità organizzatà promosso dalla Gazzetta del Mezzogiorno. "Questo – ha aggiunto – significa il portafoglio della criminalità sempre pieno e che stiamo rendendo la 'ndrangheta il maggiore protagonista della globalizzazione"
Vendola: «Cocaina a fiumi
nei salotti bene della Puglia»
{6:13684"Guarda le foto"}
BARI – "In qualunque salotto buono della Puglia la cocaina gira a fiumi, così come fuori da qualunque locale della provincia si vende la coca tagliata a dieci euro". Lo ha sottolineato il governatore Puglia, Nichi Vendola, intervenendo a un forum sul rapporto tra istituzioni, imprese e criminalità organizzatà promosso dalla Gazzetta del Mezzogiorno. "Questo – ha aggiunto – significa il portafoglio della criminalità sempre pieno e che stiamo rendendo la 'ndrangheta il maggiore protagonista della globalizzazione".

A margine del forum il presidente della Regione Puglia ha anche detto che "è difficile contrastare il fenomeno mafioso nel silenzio della politica". "Le mafie – ha aggiunto – si stanno insinuando dentro gli interstizi della crisi. Ma è difficile combattere contro l’illegalità e la criminalità, in un quadro in cui il disagio sociale lievita tutti giorni. E' difficile immaginare che in una società senza lavoro per i giovani si possa essere efficace nel contrasto al fenomeno mafioso. E’ difficile se continua il silenzio della politica". "La mafia – ha rilevato – non è un problema di bande criminali, ma è un problema del controllo della burocrazia, della politica, dell’economia nei circuiti degli appalti". "Noi – ha proseguito – abbiamo bisogno di riaccendere i riflettori. C'è una specie di omertà nuova che va combattuta. E attenti, la mafia non approfitta soltanto della povertà per reclutare i propri eserciti. La mafia approfitta delle modalità di riproduzione della ricchezza, perchè nell’epoca della finanziarizzazione, è diventato molto più facile trasferire capitali ingenti in tempi reali senza che nessuno se ne accorga". "Allora – ha concluso – alzare una voce, accendere i riflettori, è fondamentale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400