Cerca

Trivelle, Guidi: polemiche
pretestuose, no perforazioni

Petrolio: M5S: Regione Puglia dica no a progetto Tempa rossa

ROMA - «Il permesso di ricerca concesso alla società Petroceltic - spiega il ministro Guidi - riguarda soltanto, e in una zona oltre le 12 miglia, la prospezione geofisica e non prevede alcuna perforazione che, comunque, non potrebbe essere autorizzata se non sulla base di una specifica valutazione di impatto ambientale. Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano conosce benissimo i termini esatti della questione che a suo tempo gli è stata accuratamente rappresentata dal Ministero dello Sviluppo economico».


Il ministro Guidi si dice infine «attonita» per alcune recenti dichiarazioni di esponenti politici: «la legge di Stabilità, venendo incontro alle richieste referendarie, ha escluso qualsiasi nuova ricerca entro le 12 miglia dalle coste. Il permesso alla Petroceltic non ha quindi nulla a che vedere con la legge di Stabilità visto che si tratta di ricerche al di fuori del limite delle 12 miglia». E comunque, ribadisce il ministro, «nessun altro permesso di ricerca, in nessun’altra parte del Paese, è stato rilasciato alla vigilia dell’approvazione delle legge di Stabilità».


Permessi riguardano zona oltre 12 miglia da costa e da Tremiti

«Il permesso di ricerca concesso alla società Petroceltic - spiega il ministro Guidi - riguarda soltanto, e in una zona oltre le 12 miglia, la prospezione geofisica e non prevede alcuna perforazione che, comunque, non potrebbe essere autorizzata se non sulla base di una specifica valutazione di impatto ambientale. Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano conosce benissimo i termini esatti della questione che a suo tempo gli è stata accuratamente rappresentata dal Ministero dello Sviluppo economico».
Il ministro Guidi si dice infine «attonita» per alcune recenti dichiarazioni di esponenti politici: «la legge di Stabilità, venendo incontro alle richieste referendarie, ha escluso qualsiasi nuova ricerca entro le 12 miglia dalle coste. Il permesso alla Petroceltic non ha quindi nulla a che vedere con la legge di Stabilità visto che si tratta di ricerche al di fuori del limite delle 12 miglia».

E comunque, ribadisce il ministro, «nessun altro permesso di ricerca, in nessun’altra parte del Paese, è stato rilasciato alla vigilia dell’approvazione delle legge di Stabilità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Salvo

    12 Gennaio 2016 - 07:07

    Oltre al fatto che queste prospezioni utilizzano metodi come l'air gun che sono stati dimostrati essere nocivi per la fauna marina, il vero problema, che la ministra elude in modo ipocrita, quando dice "non è prevista nessuna perforazione", è un altro. Queste prospezioni per cosa sono finalizzate? È chiaro che questi cercano il petrolio; una volta trovato che farà il ministro e il governo?

    Rispondi