Cerca

La trattativa

Il Bari e mister Zheng
lunedì passo in avanti?

Il Bari e mister Zheng lunedì passo in avanti?

Il cinese Herman Zheng

di Davide Lattanzi

BARI - Potrebbero aprirsi giorni importanti per il futuro del Bari. La prossima settimana, infatti, il gruppo cinese che lo scorso 20 dicembre ha ufficialmente svelato l’interesse per il club biancorosso, dovrebbe muovere passi concreti per imbastire la fase cruciale dell’eventuale trattativa d’acquisto.

Ad uscire allo scoperto era stato Herman Zheng, rappresentante della Winston Group, colosso finanziario, legato a due fondi sovrani, uno cinese, l’altro americano. Il loro è un piano tanto ambizioso, quanto articolato che, tuttavia, presuppone come primo passo l’acquisto della società sportiva. D’altra parte, lo stesso Governo cinese ha stimolato i principali poli industriali orientali a puntare sul ramo del calcio. Lo scorso 6 gennaio, tuttavia, il presidente del Bari, Gianluca Paparesta, ha smentito segnali in tale direzione, affermando di non aver ricevuto garanzie sufficienti all’apertura di una negoziazione con i potenziali acquirenti orientali.

Per superare qualsiasi equivoco, ad ogni modo, la proprietà barese, in accordo con la banca advisor, avrebbe chiesto l’apertura di un conto corrente contenente l’importo da destinare all’acquisizione del Bari, stabilendo un termine fissato al 9 gennaio. Ebbene, sembra che la controparte sia pronta ad ottemperare la richiesta entro i primi giorni della prossima settimana.
Un conto corrente, infatti, dovrebbe essere aperto in Cina, a nome della Winston European Holding Inc Spa, ovvero la holding costituita in Italia proprio per sostenere le operazioni che il gruppo Winston sosterrà in Europa. Una sorta di “costola” della casa madre asiatica che la finanzierà direttamente.

Tutte le garanzie del caso, peraltro, saranno fornite dalla Standard Chartered Bank, istituto di credito inglese che, peraltro sponsorizza anche la squadra di calcio del Liverpool. L’intesa sulle rispettive intenzioni resta un punto fondamentale.
Perché soltanto se le parti saranno convinte sulle modalità della procedura, si potrà procedere al passo successivo che consisterà nella richiesta da parte della Winston Group dell’apertura di una due diligence. L’esame documentale della situazione patrimoniale e finanziaria del club dovrebbe poi preludere ad un’offerta d’acquisto che, secondo il programma annunciato da Zheng, sarà formulata non oltre la fine di febbraio e l’inizio di marzo. Un termine necessario per fare chiarezza sulle intenzioni dei protagonisti della vicenda.

Dal canto suo, Paparesta ha ribadito la disponibilità a dialogare con chiunque possa rafforzare le fondamenta del Bari. Entro pochi giorni, quindi, si saprà se l’affare potrà o meno prendere quota.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400