Cerca

a taurisano

Lite tra fratelli nel Leccese
altro attentato incendiario

Lite in famiglia a Taurisano casa di nuovo in fiamme

foto Toma

TAURISANO (Lecce) - Un secondo attentato incendiario, riconducibile per la polizia ad una lite tra fratelli, si è verificato nel giro di pochi giorni a Taurisano contro l’abitazione di Francesco Preite, di 45 anni, arrestato lo scorso 24 dicembre per avere a sua volta incendiato la casa della sorella accusata di essersi impossessata impropriamente di alcuni beni di famiglia.
Il primo incendio contro la casa di Preite, il 31 dicembre scorso, aveva causato danni solo alla porta e ai muri esterni. Questa volta, invece, le fiamme sono state appiccate all’interno dell’abitazione in via Manzoni e hanno distrutto ogni cosa, rendendo l’appartamento inagibile. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti del locale commissariato. Per gli investigatori si tratterebbe dell’ennesima ripicca legata alla faida di famiglia. Preite era stato arrestato nell’immediatezza dell’incendio appiccato alla vigilia di Natale all’abitazione della sorella, insieme ad un complice, Sergio Caputo 50 anni di Matino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400