Cerca

Lite in famiglia a Taurisano
casa di nuovo in fiamme

Lite in famiglia a Taurisano casa di nuovo in fiamme

foto Toma

TAURISANO - Se la notte del 30 dicembre non era riuscito ad andare oltre l’ingresso, ieri sera chi ha appiccato le fiamme all’abitazione di Francesco Preite ha causato un danno decisamente piu grave. Ancora fiamme in via Manzoni, nel centro di Taurisano: qualcuno ha appiccato le fiamme all’abitazione del 45enne che, a sua volta, è accusato, insieme al 50enne di Matino Sergio Caputo, del rogo che la notte tra il 23 e il 24 dicembre ha distrutto l’abitazione della sorella di Preite, in via Vittorio Emanuele III.

Le fiamme sono scoppiante intorno alle 20 e si sono subito propagate alle tre stanze di cui si compone il piccolo appartamento. Sono andati distrutti mobili e oggetti, mentre non sembra essere stata intaccata la staticità dell’edificio. In casa non c’era nessuno: Preite e Caputo, infatti, dopo l’incendio del 23 dicembre sono in carcere. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco di Tricase, che hanno domato le fiamme e messo in sicurezza la zona.

Dall’interno dell’abitazione sono state tirate fuori tre bombole di gas, che però erano vuote. Il luogo dell’incendio è stato raggiunto anche dai poliziotti del commissariato cittadino, agli ordini del vicequestore Salvatore Federico, che ora dovranno indagare per risalire agli autori non solo di questo incendio, ma anche di quello avvenuto nella notte tra il 30 e il 31 dicembre sempre ai danni della stessa abitazione. Nelle vicinanze non sono installate telecamere di sorveglianza.

p.t.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianfranco

    gianfranco

    07 Gennaio 2016 - 23:11

    a Bari avrebbero commentato: C famiggh!!!!

    Rispondi