Cerca

Contratti programma

Meccatronica, aerospazio
e Ict: via libera a 40mln di euro

Meccatronica, aerospazio e Ict: via libera a 40mln di euro

BARI - Le imprese della Meccatronica, dell’Aerospazio e dell’Ict continuano ad investire in Puglia avvalendosi dei Contratti di Programma attivati dalla Regione. A riferirlo in una nota è Puglia Sviluppo, ricordando che la giunta regionale ha approvato nell’ultima seduta i progetti delle aziende Merc Mec, Blackshape e Fincons. I tre investimenti sfiorano i 40 milioni di euro, concentrando la maggior parte delle risorse su ricerca e sviluppo.«Ddei quasi 40milioni, 29,6 milioni sono le risorse destinate a ricerca e sviluppo.

Così - spiega l’assessore Loredana Capone - nasceranno prodotti innovativi che, se all’estero riusciranno a competere meglio sui mercati, in Italia, renderanno la nostra regione più attrattiva per gli investimenti provenienti da altri territori nazionali o dall’estero».

Mer Mec Spa, leader mondiale nella diagnostica ferroviaria, con un investimento complessivo di 21,3 milioni di euro (di cui 10,27 le risorse pubbliche concedibili), amplierà l’unità produttiva esistente a Monopoli con nuovi prodotti (come i detector per i gas nocivi e per le sostanze radioattive).

Dell’investimento complessivo, 16,3 milioni sono destinati a ricerca e sviluppo. Blackshape Spa, impresa aerospaziale pugliese specializzata nella produzione di velivoli ultraleggeri da diporto, investe a Mola di Bari con un progetto da 12,5 milioni di euro (di cui 7,288 il contributo pubblico previsto) per realizzare una nuova unità produttiva finalizzata allo sviluppo di una piattaforma aerea a tecnologia avanzata e di strumenti modulari che consentiranno di ispezionare aree di interesse ed acquisire simultaneamente dati di misura.

L’investimento in ricerca e sviluppo (pari a 7,5 milioni) permetterà la progettazione architetturale di un prototipo. Fincons Spa, industria ICT di Milano che, con un investimento pari a più di 6,153 milioni (di cui 3,422 milioni le agevolazioni pubbliche), oltre a trasferire l’unità barese in un’altra sede nella stessa città, impiegherà in ricerca e sviluppo 5,853 milioni per lo sviluppo della Business Unit «Manufacturing» e di una serie di prodotti Ict innovativi nell’area della «Manifattura Sostenibile».

«Lo strumento dei Contratti di Programma – ricorda Capone – sta dimostrando la sua efficacia anche nel nuovo ciclo. Sono cinque i contratti di programma già ammessi dalla giunta - i tre di cui abbiamo parlato, più i progetti del gruppo indiano Jindal Films Europe Brindisi Srl (investimenti per più di 48,3 milioni) e del Pastificio Attilio Mastromauro - Granoro srl (investimenti per più di 15,1 milioni di euro), ma se contiamo tutte le richieste in istruttoria arriviamo a quasi 302 milioni di euro di investimenti per i soli Contratti di Programma e a quasi 712 milioni se sommiamo tutti gli incentivi attivi da poco più di sei mesi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400