Cerca

Puglia e Basilicata allagate

E' ripreso a piovere a Metaponto di Bernalda (Mt) dove un nubifragio ha già causato l'allagamento del borgo, impedendo per molte ore ad alcune abitanti di uscire dalle abitazioni. Nel Tarantino la zona a rischio, specie per la paura che si ripeta l'inondazione dell'anno scorso, è quella di Palagiano e Palagianello. Tratte ferroviarie e strade bloccate nel Salento
TARANTO - Sono state portate anche le pompe di sollevamento dell'acqua del consorzio di bonifica per cercare di liberare le case della zona di Metaponto completamente allegate da ieri dopo il vero e proprio diluvio abbattutosi su tutta la fascia jonica tra la Basilicata e la Puglia. I detriti e l'acqua hanno peraltro reso estremamente difficili e il traffico sulla 106 jonica, rimasta bloccata in alcuni tratti a causa degli allagamenti così come la statale 175 che collega Matera con la jonica. dalla protezione civile sono monitorati i fiumi Bradano e Basento che,con le piogge, si sono ovviamente notevolmente ingrossati. Nel Tarantino la zona a rischio, specie per la paura che si ripeta l'inondazione dell'anno scorso, è quella di Palagiano e Palagianello, ma al momento la situazione sembra sotto controllo. Sono comunque ingenti i danni provocati dagli allagamenti in intere aree agricole in tuta la fascia jonica tra la Puglia e la Basilicata.Nel Salento oltre ad alcuni tratti stradali tra Nardò e Gallipoli sono segnalate difficoltà in alcuni tratti fwerroviari della Sud-Est.

A METAPONTO E' RIPRESO A PIOVERE
E' ripreso a piovere a Metaponto di Bernalda (Matera) dove la notte scorsa un nubifragio ha causato l'allagamento del borgo, impedendo per molte ore ad alcune abitanti di uscire dalle abitazioni.
L' acqua che ha invaso le strade del borgo continua a defluire molto lentamente per il permanere delle cattive condizioni del mare che respinge verso la terraferma l 'acqua che arriva dai canali.
«Il vero problema sono i canali» ha detto il sindaco di Bernalda, Francesco Renna. «Non esistono tuttavia nonostante l'acqua stagnante nel borgo - ha aggiunto - problemi alla stabilità degli edifici».
Intanto agli abitanti di Metaponto sono stati distribuiti generi alimentari di prima necessità.

RIAPERTA PARZIALMENTE STATALE 1O6 NEL TARANTINO
E' stata riaperta parzialmente al traffico la statale jonica 106 che questa notte era stata invasa da acqua e detriti dopo lo straripamento del fiume Lato a causa delle intense piogge. L'acqua aveva invaso la carreggiata tra Palagiano e Castellaneta Marina e aveva completamente allagato una vasta zona di campagna; i danni, tuttavia, sono limitati perché quell'area non era coltivata.
Il presidente della Provincia di Taranto, Gianni Florido, ha compiuto un sopralluogo nella zona insieme con il sindaco di Palagiano, Rocco Ressa e alcuni tecnici. L'obiettivo più immediato dovrebbe essere quello di realizzare alcune opere che impediscano al fiume Lato di rompere gli argini provocando danni alle campagne e di invadere, nei pressi della foce, la carreggiata della statale 106.
Intanto a Palagiano si è svolta una riunione del comitato comunale per la Protezione civile durante la quale il territorio del paese è stato suddiviso in varie aree che verranno costantemente controllate per poter essere pronti a qualsiasi evenienza. Nella zona, al momento, pioviggina e quindi non ci sono particolari problemi dopo il nubifragio della scorsa notte.

TRATTE FERROVIARIE E STRADE BLOCCATE NEL SALENTO
Tre tratte delle Ferrovie Sud Est sono interrotte nel Salento a causa dei forti temporali abbattutisi nelle ultime ore nelle province di Lecce e Taranto dove sono anche bloccate parzialmente alcune strade. Le tratte ferroviarie interrotte sono la Nardò-Gallipoli, la Nardò-Casarano e la Leverano-Gallipoli.

A Palagiano alcuni abitanti hanno temuto il peggio stanotte nel ricordo dell'alluvione che l'8 settembre 2003 distrusse le campagne e invase il paese, provocando danni ingentissimi anche alle abitazioni. In quella occasione ci furono anche due vittime. Una serie di lavori disposti dal Comune alla rete di fogna bianca del paese e la pulizia compiuta dagli operai della Provincia ai canali di scolo prospicienti le campagne hanno però evitato il peggio. Alcune strade sono rimaste allagate a causa dell'intensità della pioggia, ma abitazioni e negozi non hanno subito danni. Il sindaco di Palagiano ha comunque precauzionalmente allertato tutte le associazioni di volontariato locali e nel pomeriggio è prevista una riunione per valutare la situazione.

Forti rallentamenti e deviazioni sono segnalati a Lecce sulla tangenziale est in direzione nord. Nel leccese non sono transitabili le strade provinciali Parabita-Collepasso all'ingresso di Collepasso; la Galatina-Galatone, nel tratto da Galatone e Galatina, già chiuso, e il tratto in direzione Galatone. Ad Aradeo, in direzione Galatina, la Galatina-Galatone non è percorribile così come il tratto tra Nardò e Leverano e quello tra Alezio e Sannicola; infine, non è transitabile la strada che da Sannicola porta ad Aradeo in direzione Lido Conchiglie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400