Cerca

Ciampi: «senza ricerca non c'è progresso»

E' il messaggio che il presidente della Repubblica, ha inviato in occasione dell'11/ma giornata nazionale «Orientagiovani - Il vento della scienza», promosso da Confindustria • La contestazione di studenti, ricercatori e lavoratori: «siamo precari già sui banchi di scuola, lo saremo anche sul lavoro»
MILANO - «L'Italia ha bisogno di ricerca scientifica: senza ricerca non c'è progresso, non c'è innovazione e l'innovazione è la carta vincente per lo sviluppo e la competitività nel mercato mondiale», E' il messaggio che il presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, ha inviato in occasione dell'11/ma giornata nazionale «Orientagiovani - Il vento della scienza», promosso da Confindustria, organizzata al teatro Strehler e che prevede la partecipazione del ministro dell'Istruzione, Letizia Moratti, e del presidente di Confindustria, Luca Cordero di Montezemolo.

L'iniziativa - rileva il presidente Ciampi - «contribuisce a consolidare l'impegno per la formazione delle professioni del futuro, in un mondo che avanza verso nuove frontiere del sapere». «Risvegliare nei giovani la curiosità per le materie scientifiche - aggiunge Ciampi nel suo messaggio - è un compito stimolante della scuola e dell'Università». «Gli insegnanti - prosegue il Capo dello Stato - non devono essere lasciati soli in questo compito. Ricercatori e imprenditori possono testimoniare, con il loro impegno e passione, le straordinarie applicazioni di cui il sapere scientifico arricchisce la produzione».
Il presidente della Repubblica conclude il proprio appello a scuola e università e al mondo dell'impresa osservando che «sono queste le iniziative concrete che possono avvicinare i giovani al mondo affascinante della scienza e coinvolgerli nella costruzione del futuro e della nazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400