Cerca

Segnalata sospetta Sars a Latina

La nota della direzione generale della Asl riferendosi ad una ragazza morta ieri in circostanze misteriose al rientro di un recente viaggio in Cina
LATINA - In pronto soccorso «è stato emesso un certificato di sospetta Sars»: è quanto spiega in una nota la direzione generale della Asl riferendo che a Rossella Uttaro la ragazza morta ieri in circostanze misteriose tornata da un recente viaggio in Cina, l'autopsia sarà eseguita domani. Nella nota il direttore generale, Benito Battigaglia, riferisce che in pronto soccorso a Minturno è stato emesso il certificato e che immediatamente «è stato attivato il sistema di allerta e tutte le procedure necessarie per l'accertamento nel più breve tempo possibile della causa di morte». E' stata anche disposta la «sorveglianza attiva dei familiari e conviventi». Viene specificato, inoltre, che «al momento non sono presenti evidenze cliniche correlabili alla succitata sindrome».
Si stanno rintracciando, nel frattempo, le coppie di giovani che hanno soggiornato in Cina con la ragazza per circa sei mesi. Viene ribadito, in ogni modo, che la Sars ha effetti fulminanti e che il decesso, se la malattia fosse stata contratta, sarebbe avvenuto nell'imminenza del rientro, pertanto si invita «a non creare allarmismi». Il direttore generale, infine: «Si riserva di comunicare nel pubblico interesse i dati non appena saranno disponibili».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400