Cerca

Manfredonia - Auto si ribalta: due morti

Una famiglia di Mattinata stava accompagnando la figlia (che è grave) alla stazione di Foggia. La vettura si è incendiata dopo aver sbandato
MANFREDONIA (FOGGIA) - Due persone sono morte ed una terza è rimasta gravemente ferita in un incidente stradale accaduto, nelle prime ore di oggi, sulla strada provinciale 89 che collega Foggia a Manfredonia. Le vittime, tutte e tre di Mattinata (Foggia), sono Michele Salcuni, di 53 anni, e sua moglie Rosanna Granatiero, di 46, mentre la figlia Raffaella, di 19, è ricoverata in gravi condizioni nella Casa sollievo della sofferenza di San Giovanni Rotondo (Foggia).
Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto fatta dalla polizia stradale, i tre erano a bordo di una Seat Ibiza, guidata da Michele Salcuni, erano partiti da Manfredonia e erano diretti a Foggia dove la figlia Raffaella doveva prendere un treno e recarsi in un'altra città per frequentare l'Università.
A pochi chilometri da Manfredonia, all'altezza della località San Leonardo, per cause non ancora accertate l'uomo ha perso il controllo della vettura che, all'altezza di una curva, si è ribaltata e si è incendiata. Michele Salcuni è rimasto incastrato nell'auto ed è morto carbonizzato; le due donne sono state sbalzate fuori dall'abitacolo e la moglie è morta poco dopo essere stata ricoverata nell'ospedale di Foggia.
Sul luogo dell'incidente sono intervenuti la polizia stradale, i vigili del fuoco e una unità del 118.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400