Lunedì 25 Giugno 2018 | 02:37

Figlio down da fecondazione assistita, la difesa del medico responsabile

La denuncia di una coppia di Chiavari riportata da «Repubblica»: dopo l'intervento di fecondazione assistita praticato nella Sismer, società italiana studi di medicina della riproduzione a Bologna, è nato loro un bimbo down che ora a 5 anni
Figlio down da fecondazione assistita, la difesa del medico responsabile
BOLOGNA - Nessun errore o scambio di provetta, ma semplicemente una inefficacia della tecnica, lo screening preimpianto, a «leggere» e quindi garantire al 100% ma solo al 95%, che non ci siano anomalie genetiche e quindi l'embrione da impiantare sia sano. Si difende così Luca Gianaroli, direttore scientifico della Sismer, società italiana studi di medicina della riproduzione, il centro di Bologna al quale sei anni fa si rivolse una coppia di Chiavari, Simonetta Guerra e Sandro Pezzo, alla quale dopo l'intervento di fecondazione assistita praticato nel centro bolognese - come fa sapere oggi il quotidiano La Repubblica -è nato un bimbo down che ora a 5 anni.
Gianaroli cita i dati di una rivista americana molto accreditata in questo campo «Infertility-isterility» nella quale sui casi di mille nati, si indica nella percentuale del 2-3% l'inefficacia della tecnica dello screening preimpianto; una percentuale non dissimile da quella riscontrata nella casistica della Sismer.
Inoltre il medico bolognese respinge l'ipotesi dello scambio adombrata dalla coppia di Chiavari secondo la quale due embrioni prima dell'impianto presentavano una grave malformazione, uno dei quali con trisomia nel cromosoma 21, proprio quello che causa la sindrome di down. Secondo Gianaroli invece proprio questa anomalia genetica esclude questa ipotesi perchè un embrione con questa anomalia non si attacca all'utero e quindi non può generare una gravidanza.
Il nostro compito è quello di aiutare le coppie sterili ad avere un bambino, «non ci occupiamo di diagnosi genetiche», osserva ancora Gianaroli che punta il dito invece sul fatto che la donna si rifiutò, per paura di un aborto dopo una gravidanza da molto tempo desiderata, di fare una amniocentesi (o una villocentesi, tecnica analoga) per verificare se il feto aveva dei problemi genetici.
«Nel consenso informato che la signora ha firmato - ricorda oggi Gianaroli - c'è scritto chiaro e grande che fra la decima e la sedicesima settimana se ne raccomanda l'esecuzione e non si trattò soltanto di firmare un pezzo di carta. La signora ha avuto dei colloqui con noi a trattamento iniziato ed ha seguito un corso di 3 ore nel quale le fu spiegato l'utilità dell'amniocentesi che peraltro le fu consigliata anche dai medici che la seguivano in Liguria».
Solo in 2 casi su 42 le nostre pazienti - conclude Gianaroli - non si sono sottoposte a questa metodica, ma entrambe sapevano rischi che correvano».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

I sindaci negli undici Comuni pugliesi

 
Puglia, alle urne in 11 città Tutto quello che c’è da sapere

Rossi è il nuovo sindaco di Brindisi
Melodia vince la sfida di Altamura
I sindaci degli 11 Comuni pugliesi

 
Rogo nell'area ex Ansaldo, fiamme spente da pompieri e uomini Aeronautica

Rogo nell'area ex Ansaldo, fiamme spente da pompieri e uomini dell'Aeronautica

 
Incontro col Papa a Bari, «droni» e maxischermi»

Papa a Bari, droni e maxischermi. Pass in Curia e nelle parrocchie

 
Lezzi: «Su vaccini e rom Salvini sbaglia. Nessun appoggio a Emiliano»

Lezzi: «Su vaccini e rom Salvini sbaglia. Nessun appoggio a Emiliano»

 
Di Liddo e Semeraro oro ai Giochi del Mediterraneo

Di Liddo e Acerenza d'argento
ai Giochi del Mediterraneo
E c'è il bronzo di Palmitessa

 
Morto ex parlamentare e ex questore Francesco Forleo

Morto ex parlamentare e ex questore Francesco Forleo

 
Inaugurato il diretto Bari-Mosca della S7 Airlines

Inaugurato il diretto Bari-Mosca della S7 Airlines

 

MEDIAGALLERY

Scudetto alla Pink Bari Primavera, è festa grande a Firenze

Scudetto alla Pink Bari Primavera, è festa grande a Firenze

 
Impresa della Pink Bari Primavera battuta la Juve 4-3 all'ultimo respiro

Scudetto alla Pink Bari Primavera
battuta la Juve 4-3 all'ultimo respiro

 
Apricena, una discarica abusiva in pieno parco

Apricena, trovata una discarica abusiva in pieno parco

 
Il vincitore di Sanremo Ermal Meta canta in barese

Il vincitore di Sanremo Ermal Meta canta in barese

 
Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

 
Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città

 
La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

 
Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

 

LAGAZZETTA.TV

Notiziari TV
Ansatg delle ore 19

Ansatg delle ore 19

 
Italia TV
Topi tra i cassonetti al centro di Roma

Topi tra i cassonetti al centro di Roma

 
Mondo TV
Saudite al volante: finalmente indipendenti

Saudite al volante: finalmente indipendenti

 
Economia TV
In aziende appena 5% donne al top stipendi

In aziende appena 5% donne al top stipendi

 
Calcio TV
Baresi e Albertini al memorial Freti

Baresi e Albertini al memorial Freti

 
Spettacolo TV
Fuga dall'isola del Diavolo

Fuga dall'isola del Diavolo

 
Meteo TV
Previsioni meteo per domenica, 24 giugno 2018

Previsioni meteo per domenica, 24 giugno 2018

 
Sport TV
Tortu batte Mennea

Tortu batte Mennea