Cerca

Sbarchi clandestini a catena in Sicilia

I centri di accoglienza temporanea sono stracolmi e dal Nord Africa continuano ad arrivare imbarcazioni cariche di immigrati. Iniziati i trasferimenti interni
LAMPEDUSA (Agrigento) - Continuano senza sosta i viaggi della «speranza» dalle coste africane verso l'Europa. Altri 62 clandestini, su quattro imbarcazioni, oggi sono stati intercettati in mare, proprio mentre nel centro di accoglienza erano in corso le operazioni di trasferimento di centinaia di immigrati che affollavano la struttura, dove fino a ieri notte erano ammassate 676 persone. Un altro barcone, con circa 200 clandestini a bordo è stato invece avvistato a 60 miglia a Sud dell'isola. Due motovedette della Capitaneria di porto e della Guardia di finanza sono partite per raggiungere il natante e le operazioni sono in corso.
Il primo scafo è stato avvistato a 11 miglia a sud di Lampedusa da una aereo militare Atlantic in servizio di pattugliamento sul Canale di Sicilia. A bordo di un gommone, di 13 metri, 35 clandestini, tutti maschi. Scattato l'allarme, nello specchio d'acqua si è diretta una motovedetta della Guardia costiera che ha trainato il gommone fino al porto di Lampedusa.
Sempre la Guardia costiera ha bloccato e scortato fino alla banchina un'altra piccola imbarcazione, intercettata a poche centinaia di metri dalla costa, con a bordo 6 immigrati, anche in questo caso tutti maschi.
Nel primo pomeriggio altri 12 clandestini sono stati avvistati su un'imbarcazione di legno a 10 miglia Ovest da Lampedusa. La motovedetta della Guardia costiera ha raggiunto il natante e i militari hanno fatto salire a bordo gli extracomunitari, tutti maschi, mettendo a rimorchio la barca. Dopo un po'però l'imbarcazione fatiscente è affondata.
In serata di fronte all'isola dei Conigli è stato intercettata dalla Guardia costiera una barca in vetroresina con nove extracomunitari.
Tutti i clandestini sono stati accompagnati nel centro di accoglienza, poco dopo che altri immigrati avevano lasciato la struttura. Le operazioni di trasferimento sono cominciate la scorsa notte, quando nel centro si trovavano 676 extracomunitari a fronte di 190 posti disponibili.
Ieri erano sbarcati nell'isola 354 immigrati su tre imbarcazioni diverse. Il primo gruppo di 197 clandestini era stato soccorso da motovedette della Guardia costiera e dalla guardia di Finanza a 10 miglia a sud di Lampedusa. Le altre due imbarcazioni erano state avvistate nel pomeriggio: 143 erano ammassati su un barcone di 15 metri avvistato a 35 miglia a Sud dell'isola, altri 14 extracomunitari erano stati intercettati su un gommone, a 14 miglia a Sud.
Per svuotare il centro di accoglienza, stracolmo dopo gli ultimi sbarchi, la scorsa notte sono stati trasferiti i primi cento clandestini, imbarcati su una nave militare diretta nel porto di Augusta (Siracusa), altri cento sono saliti in mattinata sul traghetto «Paolo Veronese» che raggiungerà Porto Empedocle in serata.
Nella tarda mattinata, poi, è stato organizzato un ponte aereo con la Calabria per il trasferimento di altri 140 immigrati. Dopo il trasferimento e i due sbarchi di oggi nel centro di permanenza si trovano 416 immigrati. Ma stanotte, molto probabilmente, con l'arrivo degli extracomunitari avvistati a Sud dell'isola il cpt sarà nuovamente stracolmo ed invivibile.
Alfredo Pecoraio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400