Cerca

Guarda un pò... chi c'è nella culla

Il Corriere della Sera rende noto che una coppia di bianchi, che avrebbe fatto ricorso alla fecondazione artificiale, avrebbe avuto due gemelli di colore
BARI - Il Corriere della Sera rende noto che, forse per uno scambio di provette, una coppia di bianchi avrebbe avuto due gemelli di colore. Secondo il quotidiano due coppie (una sarebbe del Sud Italia ed una di colore), nel tentativo di avere un figlio, si sarebbero affidate allo centro specializzato nella fecondazione assistita (che si troverebbe in Emilia Romagna). Lì sarebbe avvenuto lo scambio che avrebbe portato alla choccante esperienza. L'esame del Dna avrebbe ricomposto ciò che l'errore umano avrebbe separato e pare che sia stata avviata una causa legale.
La notizia ha scatenato l'indignazione generale. Tra gli altri, si registra l'intervento del cardinale Ersilio Tonini: «Il figlio ha il diritto di avere padre e madre veri. Su questo punto la soluzione può essere solo una: restituirli alla coppia di cui sono figli. E' evidente che il "bonum" è sempre quello del figlio».
«La scienza - ha affermato l'arcivescovo emerito di Ravenna - è in grado di dirci: questo non è il padre, questa non è la madre. Secondo me non c'è dubbio: io devo avere mio figlio, e il figlio deve avere veri genitori. E' di una limpidezza estrema. Aggiungo una considerazione: domani, nel caso di una grave malattia che rendesse necessario avere cellule per trapianti omologhi, dev'essere il vero padre o la vera madre a poterlo fare. E' un principio evidente».
Tonini ha sottolineato che «non vale più la legge "mater semper certa"».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400