Cerca

«Blindato» l'aeroporto di Los Angeles

Lo scalo Usa è stato chiuso da Fbi e polizia per 4 ore per un allarme terrorismo, poi rientrato. Lo scoppio di batterie vecchie aveva ferito lievemente 8 persone
LOS ANGELES - Due incidenti, contemporanei, ma - pare - indipendenti l'uno dall'altro, una mini-esplosione e una breccia nella sicurezza, hanno spinto le autorità a tenere chiusi, per 4 ore, interi settori dell'aeroporto internazionale di Los Angeles, uno dei principali e più trafficati degli Usa.
Alla fine, l'attività dello scalo è progressivamente tornata normale, dalle 13 locali, le 21 italiane, dopo che l'Fbi e la polizia cittadina si sono convinte che i due incidenti non nascevano da atti, o da piani, terroristici.
Il primo fatto è accaduto alle 7.30 locali circa, quando un passeggero, nel terminal 8 della United Airlines, s'è avviato ai gates senza passare i controlli di sicurezza.
Come vogliono i protocolli previsti in questi casi, tutti i passeggeri sono stati evacuati dal terminal 8 e da quelli 7 e 6 collegati, per essere tutti di nuovo controllati.
L'operazione, che di per sé provoca ritardi nei decolli, era in corso, quando, al terminal internazionale, c'è stata una deflagrazione, poco dopo le 8.00 locali.
La mini-esplosione, che ha leggermente ferito tre dipendenti della sicurezza e cinque altre persone, s'è verificata mentre un addetto ai controlli verificava una torcia elettrica, le cui batterie - si ipotizza - erano consunte o difettose, appartenente a un viaggiatore in partenza per il Giappone.
S'ignora, di preciso, che cosa abbia innescato lo scoppio che ha comunque ha indotto i responsabili a fare evacuare pure il terminal internazionale, mentre si soccorrevano i feriti - alcuni sono stati portati in ospedale, ma nessuno è grave - e si cercava di stabilire se ci fosse un nesso tra i due episodi. Nesso che non è emerso.
Gli aerei in partenza sono stati inizialmente tutti bloccati e poi hanno progressivamente ripreso a decollare, per ultimi quelli della United. Gli aerei in arrivo potevano atterrare, ma ai passeggeri è stato per qualche tempo impedito di sbarcare. Si segnalano anche velivoli dirottati su altri scali.
Il blocco dell'aeroporto di Los Angeles ha avuto impatto su tutto il traffico aereo nord-americano, all'inizio di un lungo fine settimana (lunedì è il Labor Day, equivalente Usa del Primo Maggio).
I disagi si sono sommati alle difficoltà già rappresentate dalle perturbazioni del traffico aereo nord-americano da e per la Florida, in previsione dell'arrivo dell'uragano Frances.
L'aeroporto internazionale di Los Angeles fu già teatro di un episodio terroristico il 4 luglio 2002, quando un egiziano, per un movente mai chiarito del tutto, uccise un passeggero e una dipendente di origine ebrea allo scalo della Ed Al, prima di essere abbattuto da un agente di sicurezza della compagnia.
Nel 1999, c'era stato un complotto, sventato, per attaccare alla bomba l'aeroporto, in occasione del Capodanno 2000.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400