Cerca

La Pinerolo di Bari trova arsenale in Kosovo

Rinvenuti, tra gli altri, 2 Rpg, 3 mitragliatrici calibro 7,62, granate, lanciagranate e 84 blocchi di tritolo da 200 grammi ciascuno per mine antiuomo
PRISTINA - Il contingente italiano in Kosovo della Brigata Multinazionale Sud Ovest, che fa base sulla Brigata corazzata Pinerolo di Bari, ha trovato un arsenale militare nel corso dei controlli e delle misure di sicurezza attivate in concomitanza dell'insediamento a Pristina del nuovo Governatore del Kosovo, il diplomatico danese Soren Jessen Petersen, ed in occasione del pellegrinaggio in devozione alla Madonna Nera di Letnica.
I soldati italiani, in cooperazione con i militari delle altre 11 nazionalità operanti in questa zona, hanno controllato circa 12000 persone e quasi 6000 mezzi fermati da check point disseminati un po' ovunque, lungo un'area di circa 4340 km quadrati, pari quasi alla metà dell'intero Kosovo. Dopo numerose perquisizioni mirate sono stati rinvenuti 2 Rpg (arma controcarro), 3 mitragliatrici calibro 7,62, 1 MP 40 completo di due caricatori, 20 Pg 7 (razzi controcarro), 12 granate da mortaio 82 mm, 1 fucile lanciagranate AK47, 1 caricatore per AK47, 84 blocchi di tritolo da 200 grammi ciascuno per mine antiuomo PMA1, 1 mina anticarro PMA1, 34 detonatori di vario genere, 2600 munizioni calibro 7,62 per AK47, 2500 munizioni calibro 7,62 per MG. E' quanto ha reso noto l'ufficio di pubblica informazione della Brigata Multinazionale Sud-Ovest.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400