Cerca

Ferragosto sotto stretta sorveglianza

Forze dell'ordine a pieno organico nelle città e luoghi di partenza. 500 carabinieri mobilitati per la sicurezza della provincia barese con personale di terra e d'aria
ROMA - Sono in piena esecuzione i piani messi a punto per garantire la sorveglianza più stretta nei principali scali aerei e nelle grandi città dopo le recenti minacce e ultimatum all'Italia - rilanciati anche su Internet - di attentati terroristici a Ferragosto.
AEROPORTI - A Fiumicino e Ciampino sono impegnati centinaia tra agenti di polizia, carabinieri e militari della guardia di finanza. Nello scalo romano controlli e filtri sono aumentati in particolare nel settore delle partenze internazionali riservato alle compagnie aeree considerate più a rischio, come la British Airways, la Delta, la Continental, Us Airways e El Al. Chi parte per New York, Atlanta, Boston, Cincinnati e Tel Aviv segue appositi canali, controllati uno ad uno dagli agenti della Polaria che, oltre alle eventuali perquisizioni, controllano documenti e biglietti aerei. Ai check funzionano doppi filtri, con controlli anche da parte del personale di sicurezza delle compagnie, che intervista tutti i passeggeri per avere informazioni su destinazione, provenienza e bagaglio. A vista, si notano più pattuglie in divisa, con mitra e giubbotto antiproiettile, che perlustrano le hall, chiedono documenti ai viaggiatori e controllano bagagli o oggetti incustoditi. In servizio anche personale e cani addestrati delle pattuglie antisabotaggio e investigatori in abiti civili.
I viaggiatori vengono sottoposti a campione ai body-check, il controllo diretto con il metal-detector sulla persona. Le ispezioni riguardano tutti i bagagli a mano, oltre ad essere passati ai raggi X, mentre quelli spediti nella stiva degli aeromobili sono sottoposti alla radiografia che evidenzia ogni tipo di anomalia e l'eventuale presenza di ordigni o materiali esplosivi e di altri oggetti il cui imbarco è vietato.
Imponente anche il dispositivo di sicurezza a Ciampino, presidiato sia all'ingresso dell'area aeroportuale che in prossimità dei terminal con numerose pattuglie di polizia e carabinieri, supportarti da unità cinofile antisabotaggio dei carabinieri.
500 CARABINIERI SULLE STRADE BARESI - I carabinieri del Comando provinciale di Bari hanno integrato, in occasione del Ferragosto, i servizi di vigilanza nel capoluogo e e nei quartieri periferici, con particolare attenzione e controlli sulle arterie stradali ed autostradali, aree di servizio , porti ed aereoporti.
Complessivamente saranno impiegati 500 militari, con pattuglie e motociclisti in borghese, ed il centro storico come altre zone della città saranno vigilate anche dai carabinieri «di quartiere».
Sulla costa e nelle località turistiche sono stati predisposti accurati controlli, soprattutto ai natanti, per il rispetto norme di navigazione e per prevenire abusi da parte di bagnanti e appassionati di acquascooter. Con due elicotteri, i militari monitoreranno il territorio, pronti per ogni evenienza.

ROMA - Le misure di sicurezza contro eventuali attacchi terroristici, assicura il Prefetto, Achille Serra, «sono state predisposte egregiamente della Questura». Serra ha spiegato che «militarizzare la città non sarebbe servito a nulla. I punti strategici nella capitale sono moltissimi ma con tranquillità auguro un buon Ferragosto a tutti i romani. Anche io sarò in città ma solamente per non incappare nel traffico verso il mare».
MILANO - Più uomini all'aeroporto di Malpensa, il 40% di agenti in più in Stazione Centrale, controlli rafforzati all' Idroscalo, agenti in borghese in Duomo. Molti agenti sono stati tolti dagli uffici per entrare in servizio attivo e il numero delle pattuglie è stato aumentato. Come a Malpensa, dove il 15 agosto transiteranno 79.800 passeggeri previsti, rispetto ai 60 mila di un normale fine settimana. Aumentate le pattuglie delle forze dell'ordine e esercito che controllano l'esterno e le strade di accesso allo scalo aeroportuale. Molta attenzione nelle stazioni ferroviarie, in particolare alla Stazione Centrale di Milano. Non è insolito vedere in attività le unità cinofile, soprattutto quelle della Guardia di Finanza, mentre il controllo dell'esterno, sui binari, è affidato ai cani della vigilanza privata.
FIRENZE - A Firenze dalla prima mattinata sono stati rafforzati i servizi di controllo, in particolare nelle zone della città più frequentate dai turisti, ma in modo molto discreto. «Siamo impegnati in modo più attento e solerte - spiega il questore Vincenzo Indolfi - con un' attività globale di tutte le forze dell' ordine. Del resto ad agosto e, in particolare, nel periodo di Ferragosto - continua - sono stati sempre fatti interventi specifici». Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza presidiano le varie aree della città secondo i piani di controllo già definiti nel mese di luglio dal comitato provinciale per l' ordine pubblico. Nella stazione di Santa Maria Novella già da giorni sono stati intensificati i controlli della Polizia Ferroviaria, soprattutto ai bagagli, mentre sono «al solito livello del dopo 11 settembre» le misure di sicurezza nell' aeroporto «Amerigo Vespucci» di Peretola.
VENEZIA - Turni rafforzati e ancor più presenza visibile sul territorio, non solo nell'area di Piazza San Marco o del Ghetto. Queste le indicazioni che giungono dalla Questura di Venezia in vista di domani, giorno di Ferragosto, quando nella città lagunare è prevista un numero ancora maggiore di turisti. E' un ulteriore sforzo - viene sottolineato - che ha portato ad una razionalizzazione delle ferie, nell'ambito di una azione che da tempo è già ai massimi livelli di attenzione e controllo per garantire la massima sicurezza nella città lagunare e in terraferma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400