Cerca

Arzillo ciclista a 73 anni sale sullo Stelvio in bici per la 500.ma volta

«Il ciclismo - hanno detto Motta e Gotti - ha bisogno di sportivi come lui, che mettono la passione davanti a tutto. E' una impresa che merita di essere celebrata»
Arzillo ciclista a 73 anni sale sullo Stelvio in bici per la 500.ma volta
BORMIO (SONDRIO) - Un anziano di 73 anni, originario di Milano, ora residente in Liguria, a Savona, Pietro Bottasini, ha scalato lo Stelvio in sella alla sua bicicletta per la 500.ma volta.
E' arrivato a Bormio con il camper, per un periodo di vacanze con la moglie e ieri mattina ha iniziato la storica impresa partendo alle 10,05. Ha tagliato il traguardo, tra due ali di folla, in due ore e quaranta minuti. L'assessore allo sport del comune di Bormio, Michele Magatelli, gli ha consegnato la maglia rosa della Re Stelvio.
La Pirovano, l'università dello sci estivo sul tetto d'Europa, al confine con la provincia di Bolzano, lo ha voluto ospitare per un giorno di relax prima dell'impresa. Poi quella che punta a diventare l'Università della montagna, gli ha regalato l'emozione di complimenti in diretta fatti da Faustino Coppi (figlio dell'indimenticato campione), Gianni Motta e Ivan Gotti.
«Merita soltanto complimenti un uomo che mostra una così grande passione per questa montagna», è stato il commento di Faustino Coppi.
«Il ciclismo - hanno aggiunto Motta e Gotti - ha bisogno di sportivi come lui, che mettono la passione davanti a tutto. E' una impresa che merita di essere celebrata».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400