Cerca

Maxi-incendio in un deposito a Brindisi

Al lavoro - 24 ore dopo lo scoppio del disastro - le squadre dei Vigili del fuoco in un'area di 7mila mq dove c'era materiale plastico. Una nube nera sul mare
BRINDISI - Sono ancora al lavoro, con autobotti idranti e schiumogeni, numerose squadre di vigili del fuoco per spegnere l'incendio che da ieri sera sta distruggendo un deposito di rifiuti plastici, situato nella zona industriale a sud di Brindisi. Le cause del rogo non sono state ancora accertate, mentre il monitoraggio dell'aria, costantemente eseguito dai tecnici dell'Arpa (l'Agenzia regionale protezione ambiente) e dagli specialisti dei vigili che hanno impiegato una apposita apparecchiatura, non ha registrato particolari livelli di tossicità del fumo sprigionato dall'incendio. A bruciare sono tonnellate di rifiuti di plastica, compattate in grossi cubi che erano impilati su un'area di oltre 7.000 mq della ditta «Alfa Edile».
Il vento ha spinto verso il mare la lunga colonna di fumo, visibile per chilometri e che ha creato anche disagi alla navigazione aerea. Sul posto sono una decina di squadre di pompieri giunte anche da Bari, Lecce e Taranto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400