Cerca

Sicilia - Emergenza per 250 clandestini

Motovedetta della Guardia costiera sta trainando il barcone degli immigrati verso Linosa. Per il maltempo impossibile il trasbordo su un'unità della Marina
LAMPEDUSA (Agrigento) - È ormai chiaramente ricominciata l'emergenza clandestini a Lampedusa. I barconi carichi d'immigrati si susseguono con distacchi temporali sempre più ravvicinati. Dopo l'avvistamento di un'imbarcazione in legno di 18 metri a nord di Lampedusa da parte del peschereccio "Nicola Falanga", la Capitaneria di porto ha attuato le operazioni per tentare di raggiungere e agganciare il natante considerato che il mare è a forza cinque e il vento spira a 30 nodi.
Dopo diversi tentativi l'imbarcazione è stata definitivamente agganciata dalla motovedetta d'altura della Guardia Costiera CP 407. A bordo del natante soccorso vi sarebbero - secondo le informazioni giunte al Comando Generale delle Capitanerie di Porto - circa 250 clandestini, tra cui donne e bambini. Il barcone è stato abbordato dopo aver superato le isole di Lampedusa e Linosa, 40 miglia a Nord. È probabile che si tratti dello stesso natante che è stato segnalato alla capitaneria di Pozzallo, che sarebbe partito dalle coste libiche e che poi si è infilato tra Malta e la Sicilia sbucando poi a Nord delle Pelagie.
Le condizioni meteomarine non consentono il trasbordo totale dei clandestini sulla motovedetta e sulla nave della Marina militare "Vega" che è andata d'appoggio nella zona di mare. Solo un gruppo d'immigrati formato da 13 minorenni e cinque donne è stato trasbordato sulla "Vega".
La motovedetta sta trainando il barcone verso Linosa dove il mare più calmo potrebbe consentire il trasbordo delle persone a bordo. Non è certo dove andranno poi i clandestini.
È probabile che l'unità della Marina che li prenderà a bordo diriga verso Porto Empedocle, dove le persone saranno portate in centri di accoglienza siciliani.
Il centro di permanenza temporanea di Lampedusa, allestito per 190 persone, è saturo, e fino a questa sera ospitava 535 clandestini. I trasferimenti, in motonave e aereo, previsti per oggi in altri Cpt italiani sono stati rinviati. A causa del mare mosso la motonave non è partita.
I responsabili del centro dicono che l'emergenza è sotto controllo, che tutte le persone hanno un materasso su cui dormire e non vi sono problemi di cibo e acqua.
Stamani erano arrivati a Lampedusa i 79 clandestini soccorsi ieri notte dalla Guardia di Finanza a Sud dell'isola e trasbordati su un guardacoste. L'imbarcazione degli immigrati aveva una falla ed è affondata.
I clandestini sono stati trasferiti nel centro di accoglienza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400