Cerca

Foggia - Maxi operazione di controllo nel carcere: 500 agenti impiegati

L'operazione è stata compiuta dopo gli episodi - registrati nelle scorse settimane - di «ritrovamenti nel carcere di Foggia di cellulari e droga e dopo un tentativo di evasione e di una evasione riuscita
BARI - Una maxi-operazione ci controllo è stata compiuta ieri nel carcere di Foggia da circa 500 agenti di polizia penitenziaria, provenienti da tutta la regione, al comando del commissario del corpo. Lo rende noto il vicesegretario generale nazionale del sindacato di polizia penitenziaria Osapp, Domenico Mastrulli, il quale afferma che l'operazione è stata compiuta dopo gli episodi - registrati nelle scorse settimane - di «ritrovamenti nel carcere di Foggia di cellulari e droga e dopo un tentativo di evasione e di una evasione che si sono verificati nell' istituto di pena». «Una situazione - afferma - determinata, malgrado l'impegno degli agenti di polizia penitenziaria, dal problema del sovraffollamento: nel carcere di Foggia ci sono 650 detenuti, a fronte dei 240 previsti».
Mastrulli esprime «soddisfazione per questa grande operazione e compiacimento per l'attività svolta dall'amministrazione penitenziaria centrale e dal provveditore regionale della Puglia, Rosario Cardillo». L'Osapp sollecita «interventi strutturali ed economici, destinati all' edilizia penitenziaria in Puglia ed un incremento di personale di 1000 unità». Auspica inoltre «l'immediato pagamento degli incentivi 2002-2003 al personale di polizia penitenziaria». Una delegazione dell'Osapp, guidata da Mastrulli, sarà domani a Palazzo Chigi dove il governo presenterà ai sindacati di polizia le linee guida del Dpf 2005-2008.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400