Cerca

Rapina gioielleria e sequestra idraulico

Un uomo in pieno centro di Milano ha rubato una valigetta di gioielli e poi è scappato infilandosi su un'auto che parcheggiava lì vicino. L'ostaggio è stato rilasciato
MILANO - Rapina una gioielleria e scappa via sequestrando un idraulico che stava cercando parcheggio. E' accaduto questa mattina a Milano in corso Buenos Aires, dove un giovane uomo di media altezza, di nazionalità italiana, ha rapinato la gioielleria Arias, armato di una pistola. Il rapinatore dopo aver ammanettato Roberto Arias, proprietario dell'omonima gioielleria, è riuscito a rubare una valigetta contenente dei gioielli (ancora non si conosce il valore dei preziosi rubati) e si è diretto armato in via Ozanam, una traversa di corso Buenos Aires, rincorso dal gioielliere ammanettato a cui pare che abbia sparato due colpi, senza tuttavia ferirlo. Giunto in via Ozanam, il rapinatore è salito nella macchina di un idraulico che stava cercando di posteggiare e, puntandogli la pistola contro, gli ha intimato di partire.
L'idraulico sequestrato, a quanto è stato possibile ricostruire, è poi stato rilasciato, mentre al momento non sarebbe ancora stato preso il giovane rapinatore.

Alcuni testimoni in corso Buenos Aires raccontano di aver visto un uomo in fuga con pistola e sacchetto in mano e dietro a lui, a distanza, un altro che correva ammanettato, gridando «fermatelo!».
A un certo punto il bandito si è guardato attorno, ha visto la Ford ferma con un uomo a bordo, si è infilato nell'auto puntando a quest'ultimo la pistola e gli ha ordinato: «Vai, vai!».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400