Giovedì 19 Luglio 2018 | 08:04

Prefinalista

Gioca nella Pink Bari
è la prima miss dell’anno

Gioca nella Pink Bari è  la prima miss dell’anno

Debora Novellino

BARI - Debora Novellino,il terzino della Pink Bari, è la «Prima Miss dell’Anno» 2016 di Miss Italia ed è ammessa direttamente alle prefinali nazionali di Jesolo; è risultata infatti prima in classifica, tra sette candidate, nelle votazioni che si sono svolte per oltre un mese via web sul sito del concorso di Patrizia Mirigliani. Al voto hanno partecipato migliaia di persone e il nome della vincitrice è stato incerto fino alla chiusura, avvenuta alle 16 di ieri.

«L’elezione della Novellino, tributata dal pubblico - ha detto la patron - è un omaggio al calcio femminile che in Italia è in continua ascesa, nonostante alcuni problemi, ed è anche un segnale in relazione alla situazione che stanno vivendo in Calabria le ragazze dello Sporting Locri che rischia la chiusura».

La ragazza, nipote di Walter Novellino, popolare ex calciatore e tuttora allenatore, è il terzino della squadra biancorossa che gioca ins erie A ed è appassionata di calcio fin dall’infanzia; del resto anche la sorella, Donatella, è stata una giocatrice, come il loro papà, Giuseppe, ex attaccante della Fiorentina. Obiettivo di Debora: giocare in Nazionale.

Nata a Taranto 18 anni fa, risiede a Pulsano , ha occhi verdi, capelli castani ed è alta 1,67. Debora, Sally per gli amici, si considera una ragazza forte e dalle idee chiare. È diplomata all’Istituto tecnico commerciale in «Sistemi informativi aziendali», ama cantare (chi l’ha sentita dice che è brava) ed ha un’aspirazione: entrare nei Ris, il reparto investigativo dei Carabinieri.

Le origini del titolo «Prima Miss dell’Anno» , che apre la nuova edizione di Miss Italia, risalgono al 1990. Le vincitrici fanno parte della storia del concorso e alcune hanno fatto strada proprio grazie a questo titolo, come Miriam Leone nel 2008 e Mara Carfagna nel 1997, ma anche Maria Perrusi e la stessa Alice Sabatini, la Miss in carica, si sono fatte conoscere in questa manifestazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Da oggi la Fibronit non c'è più: demoliti gli ultimi muri

La Fibronit non c'è più: demoliti gli ultimi edifici

 
Torre Panoramica

Bari, in arrivo una torre panoramica alta 75 metri

 
Battiti Live

Battiti Live, gran finale a Bari il 29 Gazzetta porta 10 di voi nel backstage

 
Politecnico di Bari da record: «90% dei laureati lavora dopo 3 anni»

Politecnico di Bari da record: «90% dei laureati trova lavoro dopo 3 anni»

 
Bari, gli ultras organizzano una festa a Pane e Pomodoro: «È ora di mettere un punto e ripartire»

Bari, gli ultras organizzano una festa a Pane e Pomodoro: «È ora di mettere un punto e ripartire»

 
Palagiustizia

Palagiustizia Bari, le due nuove sedi pronte entro un mese

 
Tap, Mattarella: «Impegno a andare avanti»

Tap, Mattarella rassicura l'Azerbaijan: «Andremo avanti»

 
Antonio Albanese

Baricalcio, l’imprenditore Albanese: «Io contattato da Giannini»

 

GDM.TV

Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 

PHOTONEWS