Cerca

Milano - Romeno ucciso a botte

Gli hanno spezzato le braccia e le gambe, forse con una spranga. Luca Joan, 27 anni, già colpito da provvedimento d'espulsione è morto al Policlinico
MILANO - L'hanno trovato a terra ferito, con le braccia e le gambe fratturate, forse a colpi di spranga. Luca Joan, romeno di 27 anni, è poi morto stamani nel reparto di chirurgia dell'ospedale Policlinico di Milano.
Qui un'infermiera l'ha riconosciuto come il giovane che, una decina di giorni fa, era stato portato in ospedale dopo essere stato aggredito perchè, ubriaco, aveva dato fastidio a qualcuno. L'immigrato, nei giorni scorsi, era stato raggiunto da un provvedimento di espulsione al quale non aveva ottemperato.
Le indagini degli agenti della Questura stanno cercando di far luce sull'aggressione mortale, avvenuta la scorsa notte in via Mazzucotelli, non distante da viale Forlanini, alla periferia della città.
Joan anche ieri sera era ubriaco e non si esclude che qualcuno abbia voluto dargli una lezione ma abbia avuto la mano troppo pesante. Il romeno è arrivato in ospedale cosciente e, in un primo momento, le sue condizioni non erano apparse così gravi.
Poi sono peggiorate ed è stato portato d'urgenza nel reparto di chirurgia, dove, però, è morto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400