Cerca

Killer in azione nel Napoletano: un morto

I criminali, armi in pugno, hanno fatto irruzione in un caseificio freddando il pregiudicato Massimo Migliaccio di 34 anni. E' il terzo omicidio in tre giorni
NAPOLI - Due killer sono entrati la scorsa notte poco dopo le 3, in un caseificio ed hanno ucciso un pregiudicato, Massimo Migliaccio di 34 anni. La vittima, freddata a colpi d'arma da fuoco, secondo quanto si è appreso, è morta sul colpo.
L'omicidio, il terzo in tre giorni nel napoletano, è avvenuto a Villa Ricca, popoloso centro del giuglianese. Migliaccio, che viveva a Marano, si era staccato da qualche tempo dal clan Di Girolamo, attivo nella zona. Questa decisione, probabilmente, è stata la causa principale della sua eliminazione. All'inizio dell'anno altri due uomini, molto legati a Migliaccio, erano stati uccisi a colpi di pistola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400