Cerca

Ordine di chiusura per la Tersan Puglia

Intervento del sindaco di Modugno per le «possibili gravi ripercussioni ambientali derivanti sul suolo agricolo» dello sversamento dei reflui di lavorazione
MODUGNO (BARI) - Il sindaco di Modugno, Giuseppe Rana, ha disposto l'«immediata» chiusura dello stabilimento gestito dalla società Tersan Puglia e Sud Italia che ospita impianti per il trattamento, riciclo e stoccaggio provvisorio di rifiuti non pericolosi, per le «possibili gravi ripercussioni ambientali derivanti sul suolo agricolo» dello sversamento dei reflui di lavorazione. Nell'ordinanza sindacale si impone anche alla società di provvedere «all'adozione di tutti gli atti necessari per garantire la messa in sicurezza dello stabilimento al fine di non arrecare danno all'ambiente, in particolare assicurando lo svuotamento e smaltimento delle acque di percolazione».
L'attività dello stabilimento di Modugno è stata in passato più volte al centro di inchieste della magistratura. Lo scorso 8 giugno tre persone, tra le quali l'amministratore di fatto della Tersan Puglia e Sud Italia, Silvestro Delle Foglie, furono arrestate con l'accusa di traffico illecito di ingenti quantitativi di rifiuti in relazione al presunto inquinamento di circa 300 ettari del neo-istituito Parco dell'Alta Murgia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400