Cerca

Fallimento finanziarie in Albania, arrestato imprenditore

Albert Xhani, presidente della squadra di calcio di Tirana, si sarebbe preso 5 milioni di dollari della «Vefa», una delle società che fallendo provocò una rivolta armata
TIRANA - Il presidente del «Partizan», squadra di calcio di Tirana che gioca in prima categoria (corrispondente della serie A italiana), è stato arrestato su ordine di cattura della procura della capitale con l'accusa di «distrazione di capitale». L'imprenditore, Albert Xhani, è sospettato di essersi impossessato di 5 milioni di dollari provenienti dalla vendita nel 1996 alla «Vefa» di alcune proprietà immobiliari precedentemente acquistate dallo Stato. La «Vefa» era una delle finanziarie truffa il cui fallimento nel 1997 provocò una rivolta armata. Secondo la procura quella vendita fu in realtà solo una partita di giro per occultare i capitali della società finanziaria: Xhani era a quel tempo amministratore e socio di una delle compagnie del gruppo «Vefa» il cui presidente, Vehbi Alimucai, è stato negli anni seguenti arrestato e condannato per truffa. Stando all'accusa sarebbe stato lo stesso Alimucai a fornire a Xhani il capitale necessario alla privatizzazione degli immobili poi rivenduti alla Vefa a prezzi doppi.
Poche settimane fa il presidente della «Dinamo», un'altra delle tre squadre di calcio di Tirana, era stato arrestato per evasione fiscale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400