Cerca

Un 18enne è il «papà» di Sasser

Il computer aggredito è costretto ad avvitarsi in un'interminabile sequenza di blocchi, spegnimenti e riattivazioni; non sembra, tuttavia, che «Sasser» provochi danni permanenti
ROMA, 8 maggio '04 - La polizia tedesca ha fermato un programmatore informatico di 18 anni sospettato di aver creato il virus Sasser. Lo hanno reso noto stamane fonti della polizia riportate dal sito della Bbc. Il virus si era diffuso nei giorni scorsi a circa 18 milioni di computer in tutto il mondo. Il sospetto è stato fermato ieri a Rotenburg, nel nord.
Il sospetto «untore» informatico è molto giovane, ha appena 18 anni, ed è originario del land nord-occidentale della Bassa Sassonia.
Oltre a ciò il portavoce delle forze dell'ordine per il momento non ha voluto divulgare dettagli, tranne che l'arresto risale in realtà a ieri.
«Sasser» ha cominciato a colpire il 1° maggio, e in meno di una settimana si stima che abbia infettato qualcosa come diciotto milioni di computer in ogni angolo del pianeta, costringendo tra l'altro molte imprese a chiudere i battenti per poter procedere alla bonifica delle reti e all'installazione di protezioni specifiche. Anche se ormai si sta gradatamente riuscendo ad arginarlo, il nuovo virus risulta di particole insidiosità giacché per diffondersi non ha nemmeno bisogno della posta elettronica, come avviene di solito: sfrutta invece vere e proprie falle nei più recenti programmi operativi della Microsoft, vale a dire Windows 2000, Windows Server 2003 e Windows Xp.
Il computer aggredito è costretto ad avvitarsi in un'interminabile sequenza di blocchi, spegnimenti e riattivazioni; non sembra tuttavia, almeno per ora, che «Sasser» provochi danni permanenti. Tra le sue vittime si contano già la Commissione Europea, il sistema computerizzato centrale della magistratura spagnola, i servizi postali di Taiwan, il centro di controllo del traffico ferroviario in Australia e varie banche finlandesi. La diffusione del virus è considerata la terza per gravità nel 2004, dopo quelle di «MyDoom.A» in gennaio e di «Bagle.B» il mese seguente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400