Cerca

Uccide la moglie malata terminale

L'uomo, Pierluigi Mazzone 65 anni un professore in pensione di Campobasso, ha ucciso la donna, ha scaraventato il cane dal quinto piano ed ha chiamato i Carabinieri
CAMPOBASSO, 6 maggio 2004 - Uccide la moglie malata terminale di cancro e telefona ai carabinieri. E' accaduto a Campobasso stamane poco prima delle 8. L'uomo, di sessantacinque anni, ha colpito violentemente alla testa la moglie di 63 anni con un corpo contundente uccidendola. Prima di uccidere la donna aveva scaraventato il suo cane dal quinto piano dell'abitazione dove vive in via Giovanni XXIII e ha chiamato le forze dell'ordine.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri la tragedia sarebbe avvenuta poco dopo le 6,30.
Pierluigi Mazzone, 65 anni, professore di matematica in pensione ha prima gettato il cane dalla finestra, poi, forse con un mattone, ha colpito alla testa moglie, Nanda Bruno, 63 anni, pensionata. Un colpo secco, violento, che le ha fracassato il cranio. Dopo alcuni minuti durante i quali ha vagato smarrito per casa, l'uomo ha chiamato i carabinieri, che lo hanno fermato con l'accusa di omicidio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400