Giovedì 21 Giugno 2018 | 06:41

Traffico di droga

Molfetta, smantellato
gruppo criminale
a capo due fratelli

L’inchiesta è stata avviata a marzo del 2013 con l’arresto di quattro persone per possesso di armi e droga

conferenza stampa carabinieri molfetta

MOLFETTA (BARI) - I carabinieri di Molfetta stanno arrestando in queste ore una quindicina di persone nel corso di un’operazione, coordinata dalla Dda di Bari, nei confronti di un presunto gruppo criminale dedito al traffico di sostanze stupefacenti, al sequestro di persona e al possesso di armi da fuoco.
A capo dell’organizzazione, che agiva nel nord barese, vi erano due fratelli di Terlizzi.

Contestualmente agli arresti i carabinieri (un centinaio quelli impiegati nell’operazione) stanno notificando 33 avvisi di conclusione delle indagini.
Durante l’inchiesta, avviata a marzo del 2013 con l’arresto di quattro persone per possesso di armi e droga, è stata sequestrata droga (6 kg di marijuana, mezzo chilo di cocaina e mezzo kg di eroina), quattro pistole e due fucili.

Sono 16 gli arresti (12 in carcere e 4 ai domiciliari) compiuti dai carabinieri della compagnia di Molfetta, contro una organizzazione criminale capeggiata dai fratelli Vincenzo e Gioacchino Baldassarre di Terlizzi e dedita al traffico di stupefacenti e possesso di armi e munizioni. Il gruppo agiva per lo più nei comuni del nord barese e in tutto sono 33 gli indagati.

All’organizzazione la Dda di Bari - che ha ottenuto dal gip l'ordinanza di custodia cautelare - contesta anche il sequestro di persona di uno dei componenti del gruppo, capo della piazza terlizzese, che nel gennaio 2013 fu portato in campagna e stava per essere gambizzato per punizione per una partita di droga non pagata. L’uomo fu salvato dall’intervento dei carabinieri che indagando sul traffico di stupefacenti, arrivarono in un fabbricato rurale di Terlizzi di proprietà della famiglia Baldassarre, dove arrestarono quattro pregiudicati trovati in possesso di tre pistole e mezzo chilo di sostanze stupefacenti. Mentre i quattro tenevano l’uomo in campagna, altri componenti del gruppo criminale erano a casa dei genitori del rapito e stavano minacciando anche loro.
Nel corso dell’inchiesta che ha preso forma dopo quell'episodio, sono stati arrestati in flagranze per detenzione e spaccio di droga e detenzione illegale di armi, altri 12 presunti affiliati, e sequestrati quasi 40 kg tra hascisc, marijuana ed eroina, 4 pistole, 2 fucili e munizioni.

Per il comandante provinciale dei carabinieri, Vincenzo Molinese, il gruppo aveva un giro d’affari da 20mila euro mensili ed era in grado di gestire partite di droga da 100/150mila euro, smerciandole in poco tempo, e con la capacità di reclamare con la violenza i crediti. Come è successo per una famiglia di Corato che, avendo ricevuto una partita droga di pessima qualità, si era rifiutata di pagarla attendendo che prima arrivassero i proventi dello spaccio per onorare il debito. I Baldassare progettavano di «farli fuori» commentando il loro comportamento così: «In che mondo viviamo». Si indaga anche per accertare una presunta vicinanza di alcuni degli arrestati al clan Capriati di Bari vecchia; circostanza riferita da un collaboratore di giustizia.(ANSA).

GLI ARRESTATI

1) Domenico Amoruso, classe 49, residente a Bisceglie, sorvegliato speciale di p.s.;

2) Gioacchino Baldassarre, classe 80, residente a Terlizzi, già detenuto per altra causa;

3) Vincenzo Baldassarre, classe 88, residente a Ruvo di Puglia, già detenuto per altra causa;

4) Antonio Bartolo, classe 63, residente a Triggiano, già detenuto per altra causa;

5) Saverio Belviso, classe 73, residente a Bari, già detenuto per altra causa;

6) Giovanni Cutolo, classe 59, residente a Cerignola (Fg);

7)  Youssef Dahbaoui, classe 83, nato e residente a Corato;

8) Saverio Marella, classe 74, residente Corato;

9) Vincenzo Salvatore Mastrodonato, classe 69, residente a Trani, già detenuto agli arresti domiciliari;

10) Giovanni Scotella, classe 81, residente a Triggiano;

11) Saverio Stefanelli, classe 57, residente Palo del Colle;

12) Saverio Stefanelli (figlio di Saverio) classe 93, residente a Palo del colle, sorvegliato speciale di p.s.;

13) Luigi Colangelo, classe 84, residente a Trani;

14) Gioacchino Lusito, classe 77, residente a Terlizzi;

15) Salvatore Patruno, classe 71, residente a Trani, già detenuto per altra causa;

16) Francesco Ruggiero, classe 78, residente a Bitonto, sorvegliato speciale di p.s.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Lecce, acquisito Riccardi a titolo definitivo

Lecce, acquisito Riccardi a titolo definitivo

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Raffaele migliora ma serve ancora aiuto

Migliora 24enne barese sulla sedia a rotelle, ma serve ancora aiuto

 
Il ministro della Giustizia propone Basentini a capo del Dap

Il ministro della Giustizia propone Basentini a capo del Dap

 
Om Carrelli, venerdì corteo dei lavoratori

Om Carrelli, venerdì corteo dei lavoratori

 
Famiglia del dj Navi denuncia il Pm

Famiglia del dj Navi denuncia pm

 
Dal 16 luglio le immatricolazioni all'Università di Bari

Dal 16 luglio le immatricolazioni all'Università di Bari

 

MEDIAGALLERY

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

 
Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

 
Mancini a Matera: «Il Brasile vincerà il Mondiale»

Mancini a Matera: «Nel 2019 l'Italia qui per giocare una partita»

 
Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

 
Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

 
Le Pink Bari volano in finale per lo scudetto

La Primavera della Pink Bari vola in finale per lo scudetto

 
Il blitz dei Carabinieri a Bari con oltre 100 arresti

Il blitz dei Carabinieri a Bari con oltre 100 arresti

 
Mondiali robotica, il video spot dei 5 piccoli geni baresi per andare in Canada

Mondiali robotica, il video spot dei 5 piccoli geni baresi per andare in Canada

 

LAGAZZETTA.TV

Notiziari TV
Ansatg delle ore 21

Ansatg delle ore 21

 
Mondo TV
Oms, transgender non e' un malato mentale, basta stigma

Oms, transgender non e' un malato mentale, basta stigma

 
Economia TV
Ecobonus, famiglie italiane hanno investito 3,7 miliardi

Ecobonus, famiglie italiane hanno investito 3,7 miliardi

 
Meteo TV
Previsioni meteo della settimana

Previsioni meteo della settimana

 
Spettacolo TV
Cinema, tra umano e divino

Cinema, tra umano e divino

 
Italia TV
La nuova sfida europea sulle tracce dei migranti dispersi

La nuova sfida europea sulle tracce dei migranti dispersi

 
Calcio TV
Mondiali, la Russia vede gli ottavi

Mondiali, la Russia vede gli ottavi