Cerca

Il 6 e 7 febbraio

Vela: regata nazionale
classe olimpica 470 a Bari

Vela: regata nazionale classe olimpica 470 a Bari

BARI - Bari ospiterà fino ad oggi la prima «Regata nazionale della classe olimpica 470», disegnata e progettata dal francese Andrè Cornu nel 1976: la realizzazione è stata assegnata alla era Navale del capoluogo pugliese Il prestigioso evento sportivo è stato presentato a Palazzo di città dall’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli, da Marcello Zaetta, presidente della Lega navale italiana - sezione Bari, e da Paolo Piergiovanni, vicepresidente della Lega navale italiana - sezione Bari.


«Ospitando questo evento - spiega Pietro Petruzzelli - l'amministrazione ha raggiunto un importante obiettivo, ossia celebrare nel proprio specchio d’acqua regate di livello olimpionico. Come sapete, Bari è stata candidata alle Olimpiadi della vela, ed è stata l’unica città italiana a superare la fase preselettiva insieme a Cagliari, che si è poi effettivamente aggiudicata la candidatura. Questo significa che la nostra città è attrezzata per i campionati velici di alto livello».

"L'assegnazione di una regata di livello nazionale in una classe olimpica da parte della Federazione Italiana Vela - spiega Marcello Zaetta - rappresenta il riconoscimento dell’attività svolta e dei significativi risultati sportivi conseguiti negli anni scorsi dalla nostra società».


La regata si terrà nella sede della Lega navale italiana, Molo Pizzoli, Porto di Bari, (lato Fiera del Levante), e vedrà la partecipazione di circa 20 equipaggi provenienti da tutta Italia: saranno premiati i primi tre equipaggi della classifica finale assoluta, il primo equipaggio femminile, il primo equipaggio juniores ed il primo master assoluto. Un premio andrà anche al primo Circolo con almeno tre equipaggi in gara. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400