Cerca

le periferie

A Bari San Paolo
apre Ciaky, il cinema
ad altissima tecnologia

sala cinema

di VALENTINO SGARAMELLA


BARI - Ormai è ufficiale. Apre i battenti domani, primo gennaio, il nuovo cinema multisala «Ciaky». Ieri la commissione pubblico spettacolo ha dato parere favorevole all’apertura. Della commissione comunale fanno parte i vigili del fuoco, funzionari della ripartizione Sviluppo economico e di quella Urbanistica del Comune, l’Asl, la Polizia locale.
In complesso, il multisala dispone di circa 1300 posti. «Stiamo espletando le ultime formalità per il via libera definitivo da parte del Comune del Comune», dice Francesco Rafaschieri, l’amministratore unico della società Sigma sud. Che preannuncia: «Il primo gennaio saremo comunque pronti per aprire e proiettare il primo spettacolo». In programma Quo vado, ultimo film di Checco Zalone proiettato addirittura in 3 delle 9 sale. In programma anche Star wars per la prima volta in atmos. Grazie a questa moderna tecnologia, lo spettatore è immerso a 360 gradi nel suono.


In un’altra sala di grandi dimensioni, si proietta con il doppio proiettore mentre nelle restanti sale i proiettori sono di ultima generazione con le immagini che in modo specifico raggiungono entrambi gli occhi. «L’efficienza di questa tecnologia avanzata si apprezza nel 2D e nel 3D. Nel 3D, in particolare, la visione dei film è in tre dimensioni e lo spettatore si avvale di appositi occhialini personali e riutilizzabili. Siamo già attrezzati per l’immediato futuro con proiettori in 4K per il quale attendiamo che si possa proiettare entro il 2017».


Si tratta di altissima definizione. È uno stadio avanzatissimo di tecnologia che riguarda anche i video sugli smartphone. «Per proiettare immagini 4K su uno schermo così ampio significa avere proiettori di ultima generazione». Lo schermo 4K consente una risoluzione 4 volte superiore a quella delle immagini in HD. Il 4K permette di avere una definizione elevatissima delle immagini sullo schermo e senza alterazioni anche per chi è seduto nelle prime file.
L’amministratore dell’impresa, Francesco Rafaschieri, è l’ultimo di una generazione di imprenditori edili. Nell’ambito del progetto di riqualificazione del quartiere San Paolo, riferita all’area di Lama Balice, tutto il settore riguardante il terziario ha subito un impulso con la nascita di nuove attività. «Anziché realizzare appartamenti ad uso ufficio – dice Rafaschieri - siamo tra i pochi ad aver utilizzato tutte le cubature disponibili progettando ed eseguendo volumetrie oltre alle quali erano previste attività di vario genere». Ad esempio, sono stati realizzati un hotel, due istituti di credito, un supermercato. Si tratta di attività imprenditoriali private per le quali non era previsto un solo euro di finanziamenti pubblici. «Abbiamo contratto dei mutui con le banche per realizzare tutto questo. Una volta realizzate, le attività sono state date in vendita o concesse in affitto».


L’attività si concentra nel cosiddetto San Paolo 2, un quartiere nel quartiere che è a corto di servizi. I residenti si sono spesso lamentati della presenza di palazzi a schiera senza l’esistenza di attività in grado di rendere viva questa parte del quartiere. Infatti, sorgerà anche una piccola attività di ristorazione ed un bar. «Tra poco sarà inaugurata una università telematica che ha già acquisito i locali», assicura Rafaschieri.
Il multisala nasce a circa 200 metri di distanza dall’Hotel Parco dei Principi, proprio sulla Lama Balice. Il risultato strettamente connesso alla nascita di una nuova attività imprenditoriale è dato dalla riqualificazione di un quartiere nel quartiere. Questa parte estrema del San Paolo, come detto, era abbandonata al degrado e non si contano gli appelli anche di Legambiente Bari. Oltre alle sale cinematografiche vi è un garage interrato in grado di ospitare 260 posti auto coperti e direttamente collegati alle hall del cinema attraverso due ascensori.
Si spera che abbia inizio una nuova stagione che riporti il quartiere fuori dal buio in cui è rimasto finora.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400