Cerca

Basket

Brindisi batte Sassari
e spezza la serie negativa

L'Enel interrompe una striscia di quattro sconfitte consecutive, mentre colleziona la quarta sconfitta consecutiva Sassari che sfiora il colpaccio dopo una partita trascorsa quasi sempre in svantaggio. Il punteggio è di 88-82

Centrare il Final Eightè l'obiettivo dell'Enel

L'Enel Basket Brindisi

Enel Brindisi-Banco di Sardegna Sassari 88-82 (22-23; 24-17; 19-15; 23-27).


BRINDISI: Banks 20, Reynolds 9, Scott 17, Cournooh 7, Harris 18, Cardillo, Milosevic 2, Fiusco, Gagic 4, Zerini 2, Anosike 9, Marzaioli. All.: Bucchi.


SASSARI: Haynes 5, Petway 2, Mitchell 10, Logan 29, Formenti, Devecchi, D’Ercole, Marconato, Sacchetti 4, Stipcevic 12, Eyenga 9, Varnado 11. All. Calvani.

Arbitri: Mattioli, Vicino, Attard.

Note: tiri da 3: Brindisi 9/19; Sassari 12/32. Tiri liberi: Brindisi 21/27; Sassari 16/20; Rimbalzi: Brindisi 42; Sassari 32.
Usciti per 5 falli: nessuno

BRINDISI - Brindisi interrompe una striscia di quattro sconfitte consecutive, mentre colleziona la quarta sconfitta consecutiva Sassari che sfiora il colpaccio dopo una partita trascorsa quasi sempre in svantaggio. Il punteggio è di 88-82, il massimo vantaggio per Brindisi era stato poco prima di 18 punti. Per l’Enel è la prima in casa di Anosike, nuovo innesto che va a sopperire però all’assenza, annunciata all’ultimo minuto, di Kadji che è ora un giocatore della formazione sarda.

Ritmo altissimo, fin dal primo istante. Reynolds, Banks e Scott trascinano subito avanti Brindisi. Al 5' Scott realizza il canestro del 17-12, ma con un parziale di 7-0 Sassari si riporta avanti. Al 7' è 17-19.

Ad inizio secondo quarto però l’Enel risponde con un parziale di 11 a 0 che la porta avanti di 11 punti (34-23 all’11'). Al 34' Brindisi è avanti di 18 punti (77-59), la partita sembra ormai decisa, ma gli avversari riescono a spingersi fino al -2, con Logan infallibile da due e da tre che colleziona in tutto 29 punti. Il finale è al cardiopalmo per gli spettatori del PalaPentassuglia.

Nella guerra di falli sistematici è Stipcevic a sbagliare un tiro libero. Zerini invece li realizza entrambi. Il fallo in attacco di Sacchetti, che becca anche un tecnico per Sacchetti, è la pietra tombale. La vittoria è di Brindisi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400