Cerca

Carnevale, Puglia in festa sfilate di carri e maschere

Da non perdere: si parte da Putignano, Gallipoli e Manfredonia

Carnevale, Puglia in festa sfilate di carri e maschere

«Festa di contestazione, di rottura, di rigenerazione sociale vissuta in un tempo ciclico di morte e di resurrezione, d’annientamento e di rinascita, il Carnevale esprime anche la voce dei gruppi sociali inferiori e l’opposizione della cultura popolare alle forme e alle immagini della cultura ufficiale». (Piero Camporesi, La maschera di Bertoldo, 1993). A gennaio e febbraio i comuni piccoli e grandi di Puglia, come quelli di tutto il Belpaese, si animano per il Carnevale. Una festa dalle antiche tradizioni nata per mettere alla pari i ricchi signori con i più umili almeno per pochi giorni e per dare il benvenuto al risveglio della natura con l’approssimarsi della primavera. Nella pagina i programmi di alcuni dei Carnevali pugliesi, partendo da quelli di Putignano, Gallipoli e Manfredonia, nel Barese, Salento e Daunia.

PUTIGNANO - Il Carnevale di Putignano è uno degli appuntamenti imperdibili da chi ama l’allegria e la bellezza antica e suggestiva di questa festa. È uno dei Carnevali più antichi del mondo: quest’anno giunge alla sua 622esima edizione. Come ogni anno eventi e sfilate di carri allegorici animeranno la cittadina. Nello specifico: quattro sfilate, due diurne (una è avvenuta il 24 gennaio e l’altra si terrà 7 febbraio ore 11) e due serali (oggi e il 9 febbraio, alle 19). Con la partecipazione di sette carri, tredici Gruppi Mascherati, Cinque Maschere di carattere. Più di 50 appuntamenti renderanno viva la festa in tutta la città.

I maestri cartapestai sono al lavoro da mesi per preparare le loro opere grandiose che quest’anno si ispirano alla «Diversità». Un lavoro non solo di elevato valore artigianale, ma anche di notevole vis comica e satirica: i carri allegorici irridono la realtà fornendo una particolare chiave per leggere l’attualità e i temi più importanti.

Per quest’anno è stato sancito un sodalizio con il Festival del Libro Possibile e sono tre gli appuntamenti con i libri. Si è iniziato il 23 gennaio; ieri un appuntamento con Dario Vergassola. Si concluderà il 5 febbraio (ore 18,30 – Chiostro del Comune via Roma, 8) con lo scrittore di favole per bambini Paolo Comentale. Per gli amanti della musica poi si scende in piazza con Gabry Ponte e lo Zoo di 105 con tutto il carico di parodie, scherzi e buona musica di Radio 105.

GALLIPOLI - Il Carnevale di Gallipoli, che rappresenta il Salento, ha una tradizione antica dalle origini pagane che affonda nel Medioevo. Considerato tra i più belli d’Italia anche grazie ai carri allegorici, vede come protagonista la maschera lugubre Titoru, soldato vittima di una bizzarra morte accompagnato dal pianto delle “comari” (uomini approssimamente travestiti). Tra feste e concerti, le sfilate dei carri di domenica 31 gennaio e domenica 7 febbraio, dalle 16. Quest’anno avranno per tema Le musiche dal mondo.

Martedì 9 febbraio premiazione dei gruppi mascherati, sempre alle 16, e Cerimonia del Campanone alle 19.

MANFREDONIA - Il Carnevale di Manfredonia attrae l’interesse del circondario per le numerose manifestazioni ed in particolare per le spettacolari sfilate dei carri allegorici e dei gruppi mascherati. Tuttavia, ciò che da alcuni anni lo rende ancor più singolare è la Sfilata delle Meraviglie, unica nel suo genere, che coinvolge migliaia di bambini delle scuole elementari e materne nella prima domenica di Carnevale.

Le manifestazioni anche quest’anno saranno allietata da ospiti di richiamo. Caterina Balivo presenterà la parata del 7 febbraio (seguiranno quelle del 9, 13 e 20), il dj Albertino animerà la Notte colorata di sabato 13 con gli ospiti Pio & Amedeo; a Jerry Calà toccherà condurre la chiusura del Carnevale il 20 allo Stadio.

Saranno cittadini e turisti, comunque, i protagonisti delle rassegne assieme alle tre maschere storiche: il Pagliaccio, il Satanello e Ze Péppe. Specialmente nella Grande parata dei Carri allegorici e dei Gruppi mascherati, che si tiene l’ultima domenica successiva il giorno della Pentolaccia ogni anno con più di centomila visitatori forestieri, lungo i due chilometri di percorso e nella grande Piazza Marconi, dove è situata una gradinata di oltre mille posti e un par-terre di altri ottocento. Le sfilate vengono replicate in notturna e si completano con spettacolari esibizioni coreografiche.

F. Ambr.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400